Ecclestone: la FIA ha sbagliato e la Ferrari è stata brillante…

0
Ecclestone
Bernie Ecclestone, presidente onorario della Formula Uno

Ecclestone: la FIA ha sbagliato e la Ferrari è stata brillante…


È scoppiato prima del Gran Premio d’Australia ma continua a tenere banco. Malgrado la situazione Coronavirus abbia preso il sopravvento, fermando il campionato del mondo di Formula Uno, il “patto segreto” FIA-Ferrari resta all’ordine del giorno. Bernie Ecclestone entra a gamba tesa sulla federazione internazionale, criticando l’assurdità dell’accordo stipulato con il team italiano. Le scuderie che non dispongono del propulsore di Maranello, alleandosi nella “lotta armata”, hanno di fatto tempestato di lettere il presidente Jean Todt, alla ricerca di una spiegazione logica sull’accaduto.

L’ex boss della Formula Uno, scaltro manager e “affarista”, ha sempre saputo (o quasi) come comportarsi davanti a situazioni potenzialmente incasinate. Lo spiega nelle sue ultime dichiarazioni alla rivista Autocar.

“Sto pensando a cosa ha combinato la FIA, e cosa probabilmente non avrebbe dovuto fare. Hanno tirato fuori un comunicato stampa sostenendo di aver raggiunto un “agreement” con la Ferrari. Ma cosa significa? Un accordo per cosa? O la situazione era regolare ma non pensavano che dovesse essere consentita, vietandola per il futuro, altrimenti non capisco proprio che razza di intesa si possa avere. Forse un accordo poteva essere questo: stavi imbrogliando al 100% ma ora non c’è molto che possiamo fare. Oramai è successo. Certo ti faremo una bella multa per la vicenda…

Ecclestone: la FIA ha sbagliato e la Ferrari è stata brillante…
Bernie Ecclestone a colloquio con il presidente della FIA Jean Todt

Riferendosi al passato, ricorda poi la questione “Spygate” nella stagione 2007, sostenendo che una forte sanzione economica era senz’altro meglio dell’esclusione.

All’epoca, il presidente della FIA Max Mosley, voleva buttarli fuori. Invece, multandoli di 100 milioni come avevo suggerito io, gli abbiamo tolto gli introiti senza estrometterli dal campionato. Qualsiasi cosa la Ferrari abbia fatto con il suo motore è risultato brillante, visto che ha funzionato.”

La frecciatina alla FIA, da parte del presidente onorario della Formula Uno è un classico. D’altronde Bernie, alla veneranda età di 89 anni, dimostra di avere sempre le idee molto più chiare di tanti altri…

Autore: Alessandro Arcari – @BerrageizF1 

Foto: FerrariFormula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui