Pirelli: C2, C3 e C4 anche in Azerbaijan

0

Pirelli: C2, C3 e C4 anche in Azerbaijan


La casa milanese lo scorso giovedì ha annunciato la scelta degli pneumatici relativa al Gp d’Azerbaijan (5 – 7 giugno). Nomination passata un po’ inosservata dato che la Formula1 si trovava in piena sessione di test. Poi con la Mercedes che provava il funzionamento del nuovissimo sistema Das, è ovvio che alle gomme non si è prestata troppa attenzione. Però recuperiamo.

Per la Pirelli si tratta della 5° nomination 2020, nonostante la massima categoria andrà a disputare sul circuito di Baku il settimo appuntamento stagionale (avrebbe dovuto essere l’ottavo, ma il rinvio del Gp di Cina gli ha fatto guadagnare una posizione). La casa della P Lunga, quest’anno, sta puntando forte sulla fascia centrale del lotto di mescole messe da lei a disposizione: infatti anche in Azerbaijan, si avranno C2, C3 e C4, proprio come per i primi 3 appuntamenti (nella foto di seguito riporto anche la scelta effettuata per la Cina).

Pirelli: C2, C3 e C4 anche in Azerbaijan
La nomination effettuata dalla Pirelli fino a questo momento per la stagione 2020

Qualcuno potrebbe dire: ‘come mai non si hanno ancora le nomination per il Gp d’Olanda, di Spagna e di Monaco, dato che sono antecedenti a quello Azero?’. Questo perché nonostante il primo evento tenutosi a Baku nel 2016 sia stato battezzato con il nome di Gp d’Europa, viene trattato come fosse un appuntamento Asiatico, per cui vale la regola che la scelta relativa agli pneumatici deve essere effettuata 14 settimane prima del weekend di gara (per quelli europei bastano 8 settimane). Chiarito anche quest’aspetto, concentriamoci sulla nomination 2020. Come abbiamo già detto la Pirelli quest’anno sembra puntare forte sul trittico C2, C3 e C4, anche se il quadro complessivo non discosta molto da ciò che avevamo avuto nel 2019.

Pirelli: C2, C3 e C4 anche in Azerbaijan
Nomination 2019 a questo punto della stagione.

Come possiamo vedere dalla foto, lo scorso anno solamente in Bahrain avevamo avuto delle mescole di uno step più conservative rispetto a quella che possiamo definire la routine. Al termine della passata stagione le mescole C1 (le più dure tra quelle a disposizione) furono utilizzate in soli sei weekend (Bahrain, Spagna, Gran Bretagna, Belgio, Giappone e Brasile). Vedendo già la rinuncia da parte del costruttore a portare questa tipologia di gomma sul circuito di Sakhir, mi aspetto che questo numero si riduca molto quest’anno. Una gara dove potrebbero fare la loro comparsa è il Gp d’Olanda (dove l’ultima curva sarà caratterizzata da un banking avente 18° di inclinazione) anche se per quell’occasione dovremmo avere delle gomme studiate ‘ad hoc’ così da evitare ogni tipo di problema.

Di seguito riporto il comunicato Pirelli relativo alla scelta Azera per completezza d’informazione.

– Red Soft C4
Ogni pilota ha l’obbligo di conservarne un set per la Q3.
Tale set andrà restituito a Pirelli dai 10 piloti che si qualificano per la Q3, mentre sarà a disposizione di tutti gli altri piloti per la gara.

– Yellow Medium C3
– White Hard C2
Ogni pilota dovrà portare entrambi questi set in gara.

I piloti sono liberi di scegliere i 10 set rimanenti, per un totale di 13 set a disposizione per l’intero weekend.

📜 Legenda
Sigle abbinate ai tipi di mescola
C1 – simile alla Hard 2018
C2 – simile alla Medium 2018
C3 – simile alla Soft 2018
C4 – simile alla UltraSoft 2018
C5 – simile alla HyperSoft 2018

Autore: Marco Sassara @marcofunoat

Foto: PirelliBaku City Circuit

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui