Hamilton: la W10 è una vera e propria opera d’arte

1
Hamilton: la W10 è una vera e propria opera d’arte
Lewis Hamilton sul podio del Gran Premio di Abu Dhabi 2019

Hamilton: la W10 è una vera e propria opera d’arte


Il sei volte campione del mondo, ancora una volta, ci regala una grandissima prova di forza. Voleva concludere così, Lewis, lasciando solo le briciole agli avversari. Il messaggio di “The Hammer” è forte e chiaro. Non molla niente. Nessuno è meglio di lui. Tutti avvisati anche per la prossima stagione. Della sua gara non c’è molto da dire. Molto più comoda di quello che, probabilmente, pensava.

Le parole a caldo del britannico sono dedicate al team e a tutti quelli che lo hanno supportato. È un fiume in piena Lewis, visibilmente emozionato…

“Sono orgoglioso ed enormemente grato per questa squadra incredibile. Abbiamo continuato a spingere tutta la stagione. Non avrei mai pensato che saremmo arrivati ad essere così forti in gara a fine stagione” commenta il sei volte campione del mondo che poi aggiunge: “Malgrado avessimo già vinto il campionato abbiamo tenuto la testa giù, per cercare di estrarre tutto il potenziale da questa splendida macchina. Hanno creato una vera e propria opera d’arte. Sono davvero grato a questo team”. 

I supporter dell’inglese non si contano più oramai. Non solo sui circuiti ma anche con le reti sociali. Lewis rivela come l’appoggio dei tifosi sia stato molto importate nell’arco del campionato:

“Viaggiamo in tutto in mondo. Quest’anno sono stati 21 paesi. È incredibile come tutti i miei sostenitori continuino a ispirarmi, mandarmi messaggi e tirarmi su il morale nei momenti più brutti. Voglio ringraziare tutte le persone che sono qui e tutte quelle che ci guardano da casa. Grazie per il grande sostegno”.

Hamilton: la W10 è una vera e propria opera d’arte
Lewis Hamilton nell’intervista a caldo del dopo gara di Abu Dhabi 2019

Trentaquattro sono gli anni di Hamilton. Anche se, obiettivamente, il ragazzino di Stevenage continua ad “aleggiare” nello spirito di Lewis. Certo è, dando un’occhiata al resto dei piloti, che l’età media della line up si è abbassata notevolmente negli ultimi anni.

“Ci sono tanti giovani che stanno emergendo in tutta la griglia. Oggi dal secondo posto all’ottavo sono tutti giovanissimi. Sono molto fiero di poter combattere con dei ragazzi che stanno facendo un lavoro fenomenale. Giovani della Red Bull e della Ferrari hanno già vinto delle gare. Senza dubbio, per me, si tratta di un bel privilegio. Spero di poter battagliare, in futuro, in maniera ancora più serrata. Per il momento mi fa piacere continuare a rappresentare la Formula Uno, essendo leggermente più vecchio, e continuare a vincere.

Cosa farà Hamilton durante la pausa invernale? Cosi risponde ai microfoni: “Soltanto passare un po’ di tempo con la mia famiglia”.

Autore: Alessandro Arcari @berrageizf1

Foto: F1

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui