Gp Stati Uniti 2019-FP2: Hamilton tenta la fuga, Leclerc lo bracca

0
Gp Stati Uniti 2019-FP2: Hamilton tenta la fuga, Leclerc lo bracca
Lewis Hamilton in azione durante le FP2 del GP degli Stati Uniti

Hamilton è il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti in 1’33”232. Segue Leclerc a 3 decimi e terzo Verstappen a soli 14 millesimi dal monegasco, Vettel quarto e Bottas quinto. Nel suo giro più veloce, Hamilton fa segnare il miglior secondo settore sulla pista di Austin, ma il suo tempo potrebbe essere stato favorito da una scia presa in rettilineo dalla Williams di Kubica. Nella simulazione qualifica, anche questo pomeriggio, molto bene Gasly, il primo degli altri, settimo con la sua Toro Rosso. Bene anche Antonio Giovinazzi, decimo. Dietro, male le Haas, 17esimo Magnussen e 18esimo Grosjean che perde la sua monoposto nello snake, finendo sulle barriere e causando bandiera rossa.  

E ora, andiamo ad analizzare la simulazione gara nella sua totalità.

Iniziano tutti su gomme rosse usate, tranne Bottas su medie. Il più veloce è Verstappen, il cui tempo d’attacco sui long run è 1’39”1, per poi mantenersi sul 39”4. Hamilton bene sul 39”4, ma gli vengono tolti due crono, in curva 19 per superamento dei limiti della pista. Bottas, unico sulle bianche, ottiene un buon 1’39”2 . In Ferrari sulle soft meglio Vettel di Leclerc. Il tedesco va sul 39”8, fa un 39”3, ma tolto sempre per track limit in curva 19. Leclerc debutta sull’ 1’39”6, regge per alcuni giri, ma poi accusa un crollo finendo sul minuto e 41 secondi. 

Poi, pit stop per tutti con cambio di tipologia di pneumatico: ora Hamilton è su medie e gira in 1’38’6. Leclerc va decisamente meglio sulla gomma gialla rispetto alla soft: 39”1, poi con ritmo costante. Vettel invece sulle bianche fatica e gira sul minuto e 40, ma prestazione inficiata da un testacoda nello snake ad inizio dello stint. Verstappen 39”4 con gomma gialla. Da segnalare anche l’ottimo Gasly con gomma bianca sul 1’39″5.

Tirando le fila di tutti questi numeri, si mantiene la tendenza degli ultimi GP: Ferrari bene in simulazione qualifica, molto competitiva. Più in difficoltà rispetto a Mercedes sul passo gara.

Si ritorna in pista domani per le FP3 alle 19:00;

qualifiche previste alle 22:00 italiane. 

Gp Stati Uniti 2019-FP2: Hamilton tenta la fuga, Leclerc lo bracca

Autore: Elisa Rubertelli

Foto: F1, Mercedes

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui