GP Brasile 2019-Qualifiche-Binotto: “Senza l’errore Charles era probabilmente in pole…”

0
GP Brasile 2019-Qualifiche-Binotto:
Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

GP Brasile 2019-Qualifiche-Binotto: “Senza l’errore Charles era probabilmente in pole…”


Le ultime settimane della Ferrari non son certo state facili. Digerire la vittoria, l’ennesima Mercedes, non è affatto semplice. Ripartire da zero è d’obbligo, cancellando la brutta parentesi del Gran Premio statunitense. Questo, a conti fatti, sembra essere l’obbiettivo per il Brasile. Le tante polemiche sul propulsore italiano non sono piaciute a Mattia Binotto. Lo svizzero non ha digerito le parole accusatorie di Verstappen nel dopo gara di Austin, chiedendo spiegazioni direttamente a Christian Horner. Dopo la doppia direttiva diramata dalla federazione internazionale, le malelingue sembrano smorzarsi anche se, dopo il risultato della qualifica a Interlagos, per molti è chiaro come la Ferrari manchi quel “presunto plus” utilizzato fino a Suzuka.

Binotto non perde tempo a commentare le solite voci, concentrandosi sulla sessione classificatoria del Brasile. Il boss svizzero, complimentandosi con Verstappen, si “accontenta” del risultato. La qualifica, come spesso accade qui è stata molto tirata. I distacchi, visto la brevità del circuito, sono davvero minimi tra le differenti monoposto. La pole di Max è certamente meritata, anche se gli inseguitori alle sue spalle sono racchiusi in pochi decimi. Secondo e quarto tempo sono comunque un buon risultato. Sebastian, scattando in prima fila ha la possibilità di fare un’ottima gara”.

GP Brasile 2019-Qualifiche-Binotto: "Senza l’errore Charles era probabilmente in pole…"
Mattia Binotto, team principal della Rossa

Il commento del team principal della Rossa su Leclerc è differente. Mattia è rammaricato per il risultato, aggravato dalle dieci posizioni di penalizzazione sulla griglia che costringeranno il giovane monegasco a scattare dalla 14esima piazza. “È davvero un peccato che Charles debba partire cosi indietro. C’è da dire che con le mescole medium, che Leclerc utilizzerà durante il primo stint, si è trovato molto bene. Crediamo che, visto il probabile aumento delle temperature, le gialle saranno piuttosto costanti, degradando meno delle soft . Peccato per la sbavatura commessa all’ultima curva. Senza quella era pole position…”.

Cercando di fare una previsione sulla gara Binotto promette il solito impegno. La voglia è quella di massimizzare il risultato con entrambe le vetture, tenendo presente le differenti condizioni che avremo durante della gara. “D’altronde lo sappiamo. Qui in Brasile può davvero succedere di tutto. Da parte nostra c’è la necessità di ottimizzare al massimano la giornata. L’evoluzione della pista è stata molto grande, basti pensare ai tempi di ieri. La vettura è andata migliorando poco a poco, come hanno confermato i nostri piloti in pista. Per gestire al meglio il degrado, durante le FP3 ci siamo concentrati sul bilanciamento della monoposto. Detto questo, fare previsioni resta difficile. Vedremo…”.

Autore: Alessandro Arcari @BerrageizF1

Foto: Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui