Wolff: “É molto difficile tenere le motivazioni alte ogni anno”

0
Wolff:
Toto Wolff, team principal Mercedes AMG

Wolff: “É molto difficile tenere le motivazioni alte ogni anno”


La storia è qui. Vittoria numero 99 per il team Mercedes, che vale il sesto titolo costruttori consecutivo. Eguagliato il risultato Ferrari. Quello dell’era Schumacher. Un record che fotografa lo strapotere dimostrato nell’era ibrida. Dal 2014, i campionati piloti e costruttori, conoscono un solo padrone.

Il segreto di questo successo nasce da un lavoro perfetto. Sempre attento. Mai nulla lasciato al caso. Con quella voglia, sempre tremendamente presente, di vincere. Contro tutto e tutti. Nelle parole di Toto Wolff, raccolte sotto il podio da Sky, tutta la soddisfazione per l’ennesimo trionfo. In Giappone non arriva un’altra doppietta. Ma comunque, il primo ed il terzo posto conquistato a Suzuka, sono sufficienti per mettere la parole fine al mondiale costruttori.

Sono davvero molto felice. Ci sono momenti veramente difficili come quelli di questa mattina, dove ci manca un pò la prestazione. Ma poi, quando comincia la gara, tutto è improvvisamente diverso. La mia felicità per il risultato ottenuto dalla squadra è enorme”, commenta l’austriaco con un grande sorriso.

Wolff: "É molto difficile tenere le motivazioni alte ogni anno"
la Mercedes W10 è campione del mondo

L’auto elogio, parlando di tutto il team, è d’obbligo per Toto. I grandi numeri degli ultimi anni non si ottengono a caso. Forza e costanza alla base del traguardo raggiunto.

Adesso abbiamo lo stesso record degli anni della Ferrari di Schumacher e Todt. Facciamo FormulaUno e non politica, ma per il nostro sport questo risultato ci rende orgogliosi. É molto difficile tenere le motivazioni alte ogni anno, continuando ad essere sempre innovativi e spingendo nello sviluppo”.

Messaggio forte e chiaro quello di Wolff. L’ennesimo dopo l’ulteriore trionfo. Il team di Brackley sembra non avere difetti voglioso, malgrado l’incetta di successi, di continuare a ripetersi. 

Chi lo ferma più?

Autore: Alessandro Arcari @berrageizf1

Foto: Mercedes

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui