Toto Wolff si tiene stretto Hamilton: “Con noi nel 2021”

0
Toto Wolff si tiene stretto Hamilton:

Lewis Hamilton si avvia a grandi falcate verso la conquista del sesto titolo piloti. Un’eventualità che potrebbe concretizzarsi già in Messico se ottenesse 14 punti più di Valtteri Bottas, l’unico pilota che può ancora matematicamente contendere lo scettro al britannico. Ma il Gran Premio centroamericano potrebbe essere indigesto ad una Mercedes poco confacente alle caratteristiche dell’Hermanos Rodriguez e non è detto che possa consentire all’anglo-caraibico di ottenere il necessario bottino. In ogni caso, dovesse Hamilton “bucare” l’appuntamento, avrebbe altri tre comodissimi match point per portare a casa il mondiale.

Questa che sta per concludersi è la settima stagione di legame tra Hamilton e Brackley. Con un ulteriore anno di contratto già formalizzato iniziano le schermaglie atte a prolungare il legame per gli anni successivi. Un (quasi) sei volte campione del mondo, a dispetto dell’età non di certo tenera, è pur sempre un driver appetito per questioni tecniche. Ma non solo, visto che Lewis è una sorta di azienda che fattura cifre esorbitanti. Il campione del mondo, da stampa e addetti ai lavori, è stato piazzato un po’ ovunque: qualcuno dice alla Ferrari per una reciproca stima mai nascosta; qualcun altro alla McLaren per chiudere il cerchio di una carriera iniziata grazie a Woking e a Ron Dennis. Ma il futuro del “44” potrebbe essere molto meno fantasioso.

Toto Wolff si tiene stretto Hamilton: "Con noi nel 2021"
Lewis Hamilton e Toto Wolff

Cinque allori in sette anni sono un dote molto pesante che un volpone come Toto Wolff non può non considerare per il bene della squadra che sagacemente dirige. Ed è, infatti, proprio il team principal austriaco a muovere i primi passi verso il suo pilota aprendo al prolungamento di contratto. “Fedeltà e stabilità aiutano a tenere il team coeso ha esordito il manager – Per tale ragione per la line-up piloti del 2021 si parlerà innanzitutto con Valtteri e Lewis“. Su quest’ultimo ha aggiunto: “Finchè saremo in grado di fornirgli una monoposto capace di vincere non sarà interessato a spostarsi altrove. Anche noi non abbiamo alcun motivo per cercare un altro pilota“.

Parole che esplicitano ulteriormente una linea di continuità della Mercedes. Il team, dalla sua nascita ufficiale datata 2010, ha visto avvicendarsi solo quattro piloti: Michael Schumacher, Nico Rosberg e i due attuali. Una politica chiara alla quale Wolff non vuol rinunziare. E sull’argomento lancia una piccola frecciata ai rivali di Maranello: “Anche alla Ferrari stanno pianificando il futuro, come facciamo tutti. Al momento hanno una buona coppia, anche se ogni tanto hanno qualche grattacapo nel gestirla“. Parole che si riferiscono sicuramente alle recenti scaramucce che ci sono state tra Vettel e Leclerc.

Wolff, comunque, resta concentrato sull’immediato futuro rappresentato dalle ultime quattro gare. E anche per questo ultimo mese di attività l’ex dirigente Williams ha una precisa idea: “Ufficialmente non abbiamo parlato del 2021 con Hamilton. Lo faremo successivamente, dopo che ci saremo presi una pausa. La sola cosa che ho detto a Lewis è che da qua al primo dicembre vogliamo ottenere altre vittorie“. Wolff, in definitiva, lancia un sasso nello stagno e prova a “stanare” il suo pilota per farlo esporre sul suo futuro. Nelle settimane precedenti Hamilton aveva nettamente chiuso ad un’ipotesi Ferrari. L’apertura chiara del suo team principal fa pensare che ci siano tutti gli elementi per proseguire un legame molto proficuo.

Autore: Diego Catalano@diegocat1977

Foto: Mercedes

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui