Leclerc: “Mercedes davanti con una Red Bull insidiosa”

0
Leclerc: Mercedes davanti, Red bull insidiosa

Leclerc: “Mercedes davanti con una Red Bull insidiosa”


E’ questa la sintesi che fa il pilota monegasco subito dopo le FP2, mentre si chiude il paddock e si mettono in sicurezza i vari motorhome dei team e della FIA in attesa del fortissimo maltempo. Dunque, il mini-ciclo Ferrari (che poteva essere rimpinguato con una vittoria a Sochi) è già finito? Presto per dirlo ma, dalla pausa estiva, questo è stato, dal punto di vista prestazionale, il venerdì peggiore. E probabilmente non è un caso (leggasi caratteristiche del bellissimo circuito di proprietà della Honda).

Se poi ci mettiamo la mancanza delle PL3 (proprio a causa del super tifone Hagibis), che di solito aiutano il team di Maranello a trovare il bandolo della matassa per aggiustare l’assetto della SF90, non si può certo essere molto ottimisti.

Leclerc: Mercedes davanti, Red bull insidiosa
Charles Leclerc sale sulla sua SF90

Leclerc ai microfoni di Sky Sport F1, ha sintetizzato così il suo venerdì a Suzuka: “Dobbiamo migliorare, sia io a livello di guida che la macchina per quanto riguarda il bilanciamento perché in generale ci manca grip. A livello di passa gara il mio non mi è sembrato male, anche se le Mercedes qui sono davanti a noi in termini di prestazione e anche la Red Bull è molto veloce. Domenica sarà una giornata particolare, spero che le condizioni della pista si rivelino particolarmente complicate perché le Mercedes sull’asciutto è davanti a noi e la Red Bull è pericolosa”.

Charles, come Sebastian, si affida quindi, permettetemi la battuta, alla sorte ed al maltempo. Che di solito, tuttavia, non aiuta il Cavallino (se proprio dobbiamo cercare la “cabala”).

In Giappone sono secoli che la Ferrari non vince (2004). Sarebbe bello rompere questo digiuno. Ma i pronostici vedono per ora saldamente in testa la solita Mercedes. Ai box, tecnici e meccanici dovranno sicuramente fare bene i compiti in vista delle qualifiche di domenica mattina e, soprattutto, della gara.

autore: Mariano Froldi @MarianoFroldi

Foto: Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui