Hamilton e Bottas in coro: “Mercedes molto veloce a Suzuka”

1
GP Stati Uniti 2019-Qualifiche: la sorpresa Bottas spezza la striscia Ferrari

Il week end nipponico per la Mercedes non poteva cominciare meglio. La W10 con qualche novità aerodinamica ha subito mostrato di sentirsi particolarmente a proprio a agio tra i cordoli di Suzuka. Un doppio “uno – due” nelle prime tre ore di attività in pista e un passo gara decisamente consistente mettono il team di Brackely, al momento, in cima alla lista dei favoriti. Da entrambi i turni di libere è emerso un Valtteri Bottas in forma smagliante. E proprio da quest’ultimo partiamo.

E’ stata una giornata molto positiva per noi. E’ sempre divertente guidare queste monoposto su una pista del genere – ha riferito il finlandese visibilmente soddisfatto. La macchina è andata bene sin dall’inizio, sono decisamente contento di come siano andante le cose. C’è ancora del lavoro da fare, credo che qualche piccola miglioria alla monoposto sia possibile. Ma, nel complesso, la vettura si è comportata bene sia sul passo gara che nella simulazione di qualifica. Gli avversari potrebbero essere vicini domenica, per questo dobbiamo limare qualcosa. Domani – a causa del tifone che di fatto annulla le attività del sabato – abbiamo un giorno di riposo inatteso, ma sono certo che il team saprà come impegnarmi. Insieme andremo a fondo dei dati raccolti oggi per trarne il massimo possibile“.

Hamilton e Bottas in coro: "Mercedes molto veloce a Suzuka"
Valtteri Bottas in azione durante le libere del Gp del Giappone

Sulla stessa lunghezza d’onda del “boscaiolo” si esprime Lewis Hamilton: “E’ letteralmente incredibile guidare a Suzuka. Abbiamo avuto un grande vantaggio nelle “esse” del primo settore e questo è stato un bene. Abbiamo compiuto tutto il lavoro programmato – ha spiegato il campione del mondo – ma ci sono sempre delle aree che possiamo migliorare. Valtteri ha mostrato un buon passo e questo ci dice che qua abbiamo un ottimo potenziale. Non vedo l’ora di tornare in pista – ha chiuso Hamilton ma ora dobbiamo analizzare la mole di dati raccolta per aumentare il livello prestazionale“.

La dichiarazioni dei due portacolori Mercedes sono dunque improntate all’ottimismo. Sembra passato molto tempo da quei venerdì nei quali i protagonisti della Stella a Tre Punte lamentavano deficit velocistici rispetto alla Ferrari. In poco meno di due settimane la W10 pare aver ritrovato lo scettro prestazionale e la cosa, forse non a caso, si verifica su una pista il cui primo settore ricorda molto da vicino alcuni tratti di Silverstone, un circuito sul quale Hamilton e Bottas hanno ottenuto un convincente doppietta che, dovesse esser replicata anche domenica, darebbe il sesto titolo costruttori al team anglo-austriaco. Ma è solo venerdì e dopodomani gli avversari potrebbero avvicinarsi sensibilmente.

Autore: Diego Catalano @diegocat1977

Foto: Mercedes

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui