GP Messico 2019-Verstappen: “Devo solo capire come far durare le gomme…”

0
Gp Stati Uniti 2019-FP1: guida Verstappen, Vettel insegue
Max Verstappen

GP Messico 2019-Verstappen: “Devo solo capire come far durare le gomme…”


La particolare ubicazione del circuito Hermanos Rodriguez, rende il fine settimana messicano ancor più avvincente. La Red Bull, durante le ultime stagioni, ha sempre ben figurato in Messico, dimostrando un grande adattamento al tracciato. Buona la prima giornata di Verstappen, capace di inserirsi tra le due Ferrari. Il secondo tempo, a poco più di un decimo dalla SF90 di Sebastian Vettel, rende l’idea sulla competitività della RB15

Analizzando la sessione mi aspettavo più o meno il risultato ottenuto” esordisce l’olandese che poi aggiunge: “Il nostro lavoro è stato molto buono, anche se la possibilità di migliorarsi c’è sempre. Detto questo l’inizio del fine settimana va giudicato in maniera positiva”. L’analisi di Max sembra corretta, in attesa di ulteriori conferme nella giornata di domani (oggi per chi legge).

GP Messico 2019-Verstappen: “Devo solo capire come far durare le gomme…”
Max Verstappen durante le FP2 del Gran Premio del Messico

La vettura austriaca si è ben comportata anche durante i long run, facendo intravedere segnali molto positivi in vista della gara. La progressione, durante il primo stint simulato, ha evidenziato un’ottima progressione. Il giovane talento della Red Bull si dice soddisfatto, anche se deve ancora lavorare sulla gestione degli pneumatici. “La sensazione per il passo gara è buona, devo solo capire come far durare di più le gomme. Iniziare con i compound medi potrebbe essere un’opzione, ma ovviamente dipende da come andranno le qualifiche. Molti credono che inizieremo con le soft…in serata daremo un’occhiata alla situazione e vedremo”.

Malgrado sia ancora prematuro fare un pronostico per la prima fila, Verstappen non vede troppo positivamente la situazione. “Per la pole sarà difficile. In generale, durante il sabato, rispetto agli avversari perdiamo un pò di performance sui rettilinei”. 

Autore: Alessandro Arcari@berrageizF1

Foto: Red Bull

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui