Vettel: “Possiamo definirlo un venerdì un pò strano”

0
Vettel:
Sebastian Vettel - Ferrari SF90

Vettel: “Possiamo definirlo un venerdì un pò strano”

Per la Ferrari SF90, dopo la doppietta “shock” di Singapore, a questo punto tutto è aperto. Il team di Maranello, classifica iridata alla mano, non ha oramai nulla da perdere. L’obiettivo per le restanti gare è quello di cercare sempre la vittoria. Gli aggiornamenti azzeccati hanno regalato alla SF90 tanto carico aerodinamico. Oltre al netto miglioramento in ingresso curva, gli update di Singapore offrono stabilità alla monoposto italiana, che trova competitività anche nei settori più lenti. Il team del Cavallino Rampante non è pago di successi e, dopo il filotto di tre vittorie, vuole mettere un quarto sigillo consecutivo. Sull’onda emotiva dell’ultimo trionfo ecco Sebastian Vettel che, dopo essere salito sul gradino più alto del podio, vuole riprendersi la leadership del team.

Malgrado l’atmosfera che si respiri ai box Ferrari sia differente, la giornata di Sebastian in realtà non è stata troppo positiva. Durante le due sessioni di libere il tedesco è apparso in difficoltà. Vettel, al contrario del compagno di squadra, non sembra aver ancora trovato il giusto feeling con la vattura. I tecnici italiani, durante le Fp2, hanno effettuato delle modifiche alla vettura numero 5, cambiando il setup delle sospensioni. Nel consueto incontro con la stampa Sebastian spiega le sensazioni odierne.

Ecco le sue parole…

Possiamo definirlo un venerdì un pò strano”, esordisce il tedesco che poi aggiunge: “Abbiamo fatto alcune prove sulla macchina e dovremo scegliere cosa mantenere. Durante le due sessioni la Red Bull è sembrata molto veloce, soprattutto nel terzo settore. Dovremmo riuscire a correggere il bilanciamento della vettura, per avere domani una giornata migliore”, commenta il 4 volte campione del mondo.

Vettel: "Possiamo definirlo un venerdì un pò stano"
Sebastian Vettel in azione sul circuito di Sochi, Russia

Durante la notte, grazie al prezioso aiuto che arriva dal simulatore a Maranello, la Ferrari pretende fare il consueto passo avanti. Secondo il tedesco il potenziale c’è, solo si tratta di estrapolarlo e metterlo in pista.

Durante le simulazioni passo gara le situazione è stata altalenante. Dobbiamo capire cosa è successo prendendo la giusta direzione, visto che la monoposto a momenti andava molto bene. In generale mi posso definire abbastanza felice. Per domani ho fiducia”, conclude il pilota di Heppenheim.

Il ferrarista ha dimostrato di saper cambiare chip al sabato, trovando quella competitiva spesso assente il venerdì. Il lavoro svolto dal team sarà comunque cruciale, utile a prepararsi al meglio per la giornata di domani che, visto la situazione climatica, si preannuncia più complicata del previsto.

Autore: Alessandro Arcari@BerrageizF1

Foto: Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui