La Ferrari è irregolare secondo Marko

3

La Ferrari è irregolare secondo Marko

Come riportato nella giornata di lunedì (click qui per saperne di più), la scuderia austriaca Red Bull ha chiesto delucidazioni alla FIA sulla potenza effettiva del motore Ferrari. L’accusa, per il momento infondata, parla di una pompa ad alta pressione che eroga un quantitativo di carburante superiore, assieme ad una batteria capace di immagazzinare energia in breve tempo. 

I competitor della Rossa si sono interrogati sulle grandi prestazioni del propulsore del Cavallino,specialmente durante le qualifiche, dove le vetture di CharlesSebastian hanno mostrato un grande differenza di velocità percorrendo i rettilinei. Questi supposti vantaggi, secondo quanto appreso dagli “accusatori”, renderebbero invincibile la Ferrari SF90 nei circuiti ultraveloci, dove la potenza del motore fa una grande differenza. Grazie alle ultime due vittorie consecutive di Leclerc scoppia la bomba, e la notizia esce allo scoperto.

Oltre alle ultime dichiarazioni di Christian Horner e Toto Wolff, si aggiunge “al coro dei persecutori ” Helmut Marko. L’esperto consigliere della Red Bull parla della power unit di Maranello, puntando il dito, tramite un’intervista con Auto Bild, sulla scuderia italiana.

La Ferrari possiede più potenza delle altre vetture…stiamo parlando di 40KW. Al momento possono utilizzarla solamente per un giro, sopratutto in qualifica. A Monza e Spa la differenza di velocità sui rettilinei era molto evidente”, commenta l’austriaco.

La Ferrari è irregolare secondo Marko
Helmut Marko – Red Bull

Marko, nel proseguo della “chiacchierata” con il colosso della stampa tedesco, non si ferma alle accuse, svelando alcuni “retroscena”. Helmut spiega come Mercedes e Renualt in realtà gli abbiano preceduti nella lanciare questa iniziativa alla FIA.

Non siamo stati principalmente noi a mettere sotto accusa la Ferrari, ma piuttosto Renault e Mercedes”, conclude l’ex pilota di Formula Uno.

Al momento, al netto di questa grande polemica innescata, la Federazione Internazionale parrebbe non aver rilevato tuttavia nessun irregolarità sulla Ferrari SF90. I dubbi, secondo gli avversari della scuderia, restano. Con l’accusa, tutta da dimostrare, che il propulsore italiano non sia conforme alle normative tecniche della Federazione.

Autore: Alessandro Arcari@BerrageizF1

autore: Alessandro Arcari@berrageizf1

Foto: Red Bull

3 Commenti

  1. Al solito francesi (Renault) e inglesi (RedBull e Mercedes) non possono concepire che altri facciano legittimamente meglio di loro, dimenticando doppio fondo piatto, test gomme non permessi, alla luce del giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui