Gp Singapore-Vettel: “Non ho sfruttato la macchina”

0

Gp Singapore-Vettel: “Non ho sfruttato la macchina”

Vettel, dopo una buona qualifica che lo porta a conquistare la terza piazza, analizza con spiazzante sincerità il suo ultimo giro:

Già nel primo settore avevo perso del tempo e ho cercato di recuperare prendendomi sempre più rischi. Questo comunque non ha pagato, perché non sono riuscito a mettere insieme il mio ultimo giro nel modo in cui avrei voluto. Tutto sommato è un risultato grandioso per noi perché abbiamo portato le macchine in prima e terza posizione su di una pista in cui non pensavamo affatto di essere così forti. Nonostante questo, però, non sono contento della parte finale del Q3: la macchina era buona oggi, e avrei potuto anche fare qualcosina di più. Ma vedremo che cosa accadrà domani.

Quello che a tutti era apparso da subito come un giro grandioso, non aveva di fatto ancora espresso il pieno potenziale della vettura. Complice un primo settore in cui Sebastian ha accumulato un lieve ritardo, il tedesco inizia a forzare la sua andatura arrivando anche a ‘baciare’ leggermente il muro, seppur senza conseguenze. Un giro rapidissimo, ma non del tutto pulito quindi, che non lascia propriamente soddisfatto Sebastian:

La macchina mi ha dato buone sensazioni, siamo riusciti a fare meglio dopo ogni tentativo. Anche la pista alla fine era molto migliorata. Non ho sfruttato la macchina”.

Non ho sfruttato la macchina
Sebastian VettelFerrari

In ogni caso Vettel appare fiducioso in vista della gara, prospettando un Gran Premio dall’esito interessante per la Ferrari, apparsa più in forma della tanto attesa Red Bull. Interrogato a proposito del confronto con la vettura austriaca sul passo gara Sebastian risponde:

Ieri il nostro passo gara era peggiore però siamo riusciti a estrarre più potenziale dalla macchina e adesso vediamo se ci saranno altri aspetti da gestire, come l’usura delle gomme. Domani certamente sarà diverso rispetto ad oggi, ma resto fiducioso.

Un cauto ottimismo che lascia trapelare una certa speranza, unità alla necessità di trovare finalmente una prestazione di alto livello. Vettel spera di riscattarsi su un circuito che ama e sul quale conta di apporre il quinto sigillo. La notte di Singapore potrebbe tornare a essere magica per Sebastian. Charles Leclerc permettendo.

Autore: Veronica Vesco

Foto: F1Ferrari

Il candore di un foglio bianco che m'invita alla scrittura. Il fragore di una monoposto rossa che accende la mia natura. Due colori tratteggiano il mio profilo fin dall'infanzia. Due colori capaci di accompagnarmi nel tempo, assumendo molteplici tonalità, sfumate dagli eventi della vita. Da una penna a una tastiera. Da un'auto a pedali agli autodromi. Da una laurea in Lettere al primo libro. Sempre nel segno di una Ferrari. Sempre con il sogno di cavalcare le mie passioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui