10 secondi stop&go per Vettel

0

Se ultimamente ci eravamo abituati a vedere poche sanzioni assegnate durante un gran premio, in questo d’Italia le cose sono andate diversamente. I 10 secondi stop&go per Vettel sono sicuramente i più rilevanti della gara, ma non sono gli unici.

Analizziamo insieme le decisioni dei commissari:

Partiamo proprio da Vettel: 10 secondi stop&go + 3 punti patente per aver lasciato la pista ed esserci tornato in modo insicuro. Inoltre, durante la manovra, c’è stata la collisione con Stroll. E’ una violazione dell’articolo 27.3 del regolamento sportivo e del codice internazionale.

Dalle immagini è evidente come il pilota Ferrari, dopo aver perso la macchina in curva 9 ed essere uscito di pista, sia poi rientrato in traiettoria in modo pericoloso, andando anche a colpire un avversario. La sanzione è più che corretta; Vettel adesso deve stare attento. Con i 3 punti persi qui arriva a 9 e nelle prossime tre gare non ne recupererà. A 12 scatta la gara di squalifica…

Dall’episodio appena analizzato scaturisce un’altra penalità. Questa volta si tratta di Stroll, che uscito di pista dopo essere stato colpito dalla Ferrari, è rientrato in modo insicuro a sua volta, spingendo nella ghiaia Gasly. Non essendoci stato incidente, però, i commissari hanno optato per un drive through + 2 punti patente per il pilota canadese. Anche in questo caso, la decisione mi sembra giusta.

Proseguiamo con la penalità di 5 secondi + 1 punto patente assegnata ad Albon per aver lasciato la pista e aver tratto vantaggio. L’articolo in questione è sempre il 27.3 sopra citato.

In curva 5, Albon ha tagliato la chicane e ha guadagnato rispetto a Magnussen. La Red Bull è stata informata di cedere la posizione all’avversario, tuttavia si sono rifiutati di farlo credendo che il loro pilota fosse stato forzato fuori pista. Gli steward, però, sono di diverso avviso in quanto con le nuove regole del “lasciar correre” i piloti, le manovre di Magnussen non sembrano scorrette.

Veniamo a quella che sembra essere la sanzione più clamorosa assegnata: 10 secondi stop&go per Raikkonen per essere partito con le gomme sbagliate. E’ una violazione dell’articolo 24.4 j) del regolamento sportivo.

Il pilota finlandese ha iniziato la gara dalla pit lane con gomma media dopo aver avuto un incidente durante la Q3 al sabato. Essendosi qualificato per l’ultima sessione di qualifica, però, doveva iniziare con le gomme che nel Q2 gli avevano permesso ciò e cioè quelle soft. La sanzione assegnata è espressamente prevista dal regolamento; quello che lascia abbastanza perplessi è come il team abbia potuto fare un errore del genere…

Da ultimo, vediamo la penalità che ha interessato McLaren per l’unsafe release di Sainz. E’ una violazione dell’articolo 28.13 c)

La squadra è stata sanzionata con 5.000€ di ammenda, in quanto il pilota spagnolo si è fermato subito non appena il problema con la gomma anteriore destra è diventato evidente.

Autore: Alessandro Rana – @AleRana95

Immagini: Fia.com – F1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui