Racing Point con la sospensione POU

0

Racing Point con la sospensione POU

La Racing Point RP19 con il Pushrod On Upright all’anteriore. Dopo i positivi riscontri delle prime novità introdotte la scorsa settimana in Germania, la Racing Point si appresta a introdurre un secondo step di novità in Ungheria, sede del dodicesimo appuntamento stagionale della F1.

La prima, ben visibile, novità riguarda la sospensione anteriore che vede l’introduzione dell’ormai conosciuto Push On Upright. Se si vuole abbassare l’avantreno al variare dell’angolo di sterzo, è opportuno riuscire a sfalsare l’asse dello sterzo e il perno dove si incerniera il push rod al montante. E’ quello che moltissimi Team di Formula 1 hanno fatto in modo importante a fine stagione 2017, Ferrari compresa, e stano facendo attualmente. Più si “sfalsa” il perno di collegamento del push rod all’asse dello sterzo (si aumenta quindi l’offset) e più gli effetti per singolo grado di aumento dello sterzo sono importanti con conseguenti abbassamenti dell’avantreno più marcati.

Su praticamente tutte le vetture di F1, ma maggiormente sulle vetture che hanno rake meno accentuato e passo più lungo, il centro di pressione (lo stato di equilibrio tra il carico aerodinamico sulla parte anteriore e quella posteriore calcolato sulle ruote) si muove pian piano all’indietro al diminuire della velocità generando molto sottosterzo per via della perdita di carico all’anteriore. Per ovviare a questo problema i Team cercano di andare a variare il trasferimento di peso tramite lo sterzo cercando proprio di abbassare sempre più l’avantreno della monoposto man mano le curve diventano sempre più lente. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui