GP Belgio-FP2: Ferrari davanti, ma occhio al passo gara

0

Gp Belgio-FP2

Nel Gp Belgio-FP2 la Ferrari conferma i buoni risultati ottenuti questa mattina in simulazione qualifica, stavolta a piloti invertiti: nelle seconde libere in testa troviamo Charles Leclerc che, con il crono di 1’44”123 precede il compagno di squadra Vettel di 6 decimi. In particolare il monegasco ha guadagnato sul tedesco 4 decimi nel primo settore (ha anche beneficiato di una scia all’uscita di Kemmel) e ha affrontato meglio l’ultimo settore, dove Seb ha macchiato il suo giro con una sbavatura nell’ultima chicane in cui ha staccato un po’ lungo.

Mercedes terza e quarta con Bottas anche oggi pomeriggio a precedere Hamilton, sebbene di pochissimi millesimi, il loro distacco è di oltre 8 decimi e mezzo. Da segnalare col punto esclamativo la quinta piazza di Perez con la Racing Point a meno di un secondo da Charles. A seguire Verstappen e un ottimo Raikkonen, settimo, nonostante il problema al polpaccio. Non molto bene le Mclaren, con Sainz undicesimo e Norris quindicesimo, non bene nemmeno le due Toro Rosso, sopratutto con Gasly diciassettesimo.

Passiamo ora alla simulazione passo gara che ha raccontato tutta un’altra storia: sia su soft usate che su medie Ferrari fatica, specie con Vettel che sulle rosse usate peggiora il crono giro dopo giro, in sofferenza per il surriscaldamento e l’usura, iniziando su 1’50” 5 fino ad arrivare a 51”4. Leclerc manda un buon segnale con le medie con 50”6 e prima su rosse riesce a girare più veloce e costante del compagno di squadra. Il miglior tempo di attacco assoluto è di Perez sulle medie con 1’49’987, purtroppo però poco dopo il motore del messicano che, ricordiamolo montava la nuova power unit Mercedes, cede andando in fiamme. Molta e giustificata disperazione per Sergio che rischia di pagarne le conseguenze per tutto il weekend con la penalizzazione per la sua quasi certa sostituzione, proprio mente stava andando benissimo.

Mercedes senza problemi sul passo gara, costante e in vetta alle classifiche con entrambi i piloti e sia con soft usate e medie. Nel dettaglio, Bottas fa 1’50”1 con le gialle, Hamilton 50’3 su rosse. Bene anche Verstappen su 50 e 2 con gomma soft. 

Si delinea quindi, alla fine di venerdì, una situazione bifronte per Ferrari, davanti e estremamente a proprio agio sul giro secco, ma più indietro sul passo gara: staremo vedere domani e, soprattutto domenica, quando la temperatura a SPA dovrebbe calare sensibilmente quale forma assumerà il weekend del Cavallino su un circuito da sempre favorevole alle rosse.

Ecco gli appuntamento di sabato:

terza sessione di libere: ore 12; qualifiche: ore 15.

Leclerc il più veloce nelle FP2 del GP del Belgio

Autore: Elisa Rubertelli@Nerys__

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui