Gioia Mercedes, ma c’è una scelta difficile all’orizzonte

0

In Mercedes c’è comprensibile gioia dopo la vittoria al GP d’Ungheria; un successo gustato più del solito, sia per la modalità in rimonta con cui è arrivato, frutto di una strategia rischiosa ma che ha premiato, sia perchè giunta dopo la gara tedesca, la più difficile per le frecce d’argento. Gioia Mercedes, ma c’è una scelta difficile all’orizzonte che investe direttamente Valtteri Bottas oggi autore di una gara sfortunata.

Lewis Hamilton loda molto il suo team, mentre Toto Wolff riflette anche sui punti più opachi visti in qualifica e, sopratutto, parla dell’imminente scelta che lo aspetta fra la riconferma di Bottas o il lancio di Ocon come secondo pilota da affiancare all’inglese nel 2020. Vediamo le loro parole:

Hamilton: “Sono provato dalla gara, ma molto grato per questa giornata, siamo insieme da sette anni, ma il lavoro che fa il team è fantastico ed ogni vittoria è una nuova storia: tutti fanno un gran lavoro a partire dalla fabbrica, la squadra è eccezionale perché spinge ogni volta fino al limite, anche prendendosi rischi come oggi ma cogliendo ogni opportunità. Abbiamo avuto problemi ai freni per tutto il fine settimana: soffrivamo di vetrificazione e surriscaldamento, quindi non era certo arrivare in fondo alla gara con questi problemi: abbiamo fatto lift and coast senza toccare i freni, li ho risparmiati così per la fine in cui ho dovuto usarli tanto, non è stato semplice. Non pensavo di poter riprendere i 19 secondi che mi separavano da Verstappen, credevo che le mie gomme sarebbero calate verso alla fine, ma il team mi diceva di continuare a spingere e io l’ho fatto, girando come in qualifica. Non c’è altro da fare che togliersi il cappello di fronte ad un team così: penso che se Niki (Lauda) fosse stato qui oggi, lo avrebbe fatto”.

Wolff: “Avevamo la possibilità di finire secondi o di usare la strategia per fare qualcosa di diverso, pareva non possibile vincere dai nostri piani di strategia, ma ci abbiamo provato comunque, riuscendoci. Sapevamo che se Hamilton si fosse visto di nuovo Verstappen davanti, se lo sarebbe mangiato: è una grande vittoria per lui, per la squadra e per tutto il dipartimento strategico, specie dopo il weekend difficile ad Hockenheim; oggi siamo stati perfetti.

I nostri aggiornamenti portati in Germania funzionano bene, ma in qualifica ci manca un po’ di potenza al motore ultimamente ed abbiamo difficoltà col set up, ma poi domenica siamo sempre i più veloci.

Mi dispiace molto per Bottas oggi, penalizzato dal contatto al via, ma poi ha fatto un buon piazzamento. Ora resta una decisione molto difficile da prendere per il 2020 fra Valtteri ed Ocon: ho mal di cuore a doverlo fare; non c’è ancora niente di deciso, ritorniamo a casa, prenderemo visione di tutti i dati e discuteremo all’interno della squadra. Esteban è giovane e merita una possibilità ma, da così giovane, se lo mettessimo su una Mercedes avrebbe molta pressione, specie nel confronto con Hamilton, per questo la decisione è molto difficile. Per Max e Charles ha funzionato il salto in un top team in giovane età, ma sono i soli per cui è accaduto”.

Gioia Mercedes, ma c’è una scelta difficile all’orizzonte che Toto Wolff dovrà prendere a breve scontentando sicuramente uno tra Vatteri Bottas ed Esteban Ocon.

Autore: Elisa Rubertelli – @Nerys_

Foto: Mercedes AMG F1 – @MercedesAMGF1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui