Binotto e la prima vittoria Ferrari…

0

Dopo i test pre-stagionali il team di Maranello faceva ben sperare ed era collocato, dagli esperti del settore, tra i favoriti per la lotta al titolo. In realtà per i tifosi della Rossa la speranza si è affievolita rapidamente, grazie allo strapotere Mercedes capace di tingere l’alba di Melbourne di un grigio intenso. Ben presto si è capito che la SF90 soffre di problemi concettuali, che limitavano la competitività della monoposto italiana. Inoltre, dopo qualche round mondiale, è stata altresì chiara la difficoltà della Ferrari nel far funzionare a dovere gli pneumatici Pirelli.

Ma non parliamo solo dei lati negativi. In realtà sulle piste più rapide, dove il carico aerodinamico non è fondamentale, la monoposto italiana ha dimostrato una buona competitività, sfiorando peraltro la vittoria in diverse circostanze. Sotto questo aspetto i prossimi appuntamenti dovrebbero garantire qualche chance in più agli alfieri della Ferrari visto che, secondo le ultime informazioni, potranno anche disporre delle terza specifica di Power Unit stagionale, che dovrebbe aumentare potenza (e si dice anche efficienza) del propulsore italiano.

Ovviamente gli altri non staranno a guardare, attrezzandosi per un back to back che si preannuncia davvero molto avvincente. Mattia Binotto, posato condottiero di un team ancora alla ricerca di un’identità ben precisa, si dice pronto per la sfida, conscio che Mercedes e Red Bull ce la metteranno tutta per batterli.

Spa e Monza senza dubbio sono circuiti più sensibili alla potenza propulsiva, e dovrebbero offrirci un livello di competitività maggiore. Dobbiamo però ricordarci che i nostri competitor saranno molto forti e preparati, pronti a dare tutto per sfidarci”.

Rispetto al Gran Premio magiaro il Team Principal della Rossa prevede una situazione differente, convinto che, se tutto andrà per il verso giusto, la SF90 potrebbe ottenere il primo urrà stagionale.

Credo che nei prossimi due appuntamenti avremo una situazione differente rispetto a quella di Budapest. Per questa ragione cercheremo di preparaci al meglio per provare a ottenere la prima vittoria”.

Inutile sottolineare come il Cavallino Rampante abbia bisogno, al più presto, di ottenere risultati importanti, capaci di portare fiducia nell’ambiente per poter cosi affrontare una seconda parte di stagione al top.

Autore e foto: Alessandro Arcari – @BerrageizF1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui