Potevo ottenere qualcosa di più

0

C’e mancato davvero poco. Cosi si potrebbe titolare la giornata di Leclerc, autore di una grande qualifica che per un soffio non gli ha regalato quella che avrebbe potuto essere la terza pole stagionale. “Potevo ottenere qualcosa di più” dichiara il monegasco, che grazie ad un lavoro certosino nella gestione delle sessioni classificatorie sta centrando tutti gli obbiettivi, dimostrando una grande maturità a libello di guida.

Dopo la difficile giornate di ieri, dove la sua SF90 proprio non ne voleva sapere di stare in pista al meglio, il giovane ferrarista riesce a piazzare la zampata conquistando una terza piazza, che alla luce dei fatti grida quasi vendetta per la superba prestazione offerta. Ciao nonostante Charles è molto contento, conscio di aver dato il massimo ottenendo un esito molto soddisfacente.

Forse all’ultima curva potevo ottenere qualcosa di più ma nel complesso sono molto felice per la prestazione, soprattutto perché pensavamo di soffrire molto di più in questo fine settimana. L’anteriore della mia vettura non era perfetto creandoci difficoltà in qualifica, anche se fortunatamente molto meno di ieri. Il terzo posto è un buon risultato”.

La strategia della Ferrari prevede una partenza con gli pneumatici più performanti per i piloti del team italiano, che potrebbero avvantaggiarsi di questo fatto durante la prima parte della gara.

”Per battere le Mercedes dovremmo cercare di guadagnare delle posizioni al via, visto che qui su tracciato inglese superare non è poi cosi semplice”.

Potevo ottenere qualcosa di più

Leclerc sa che il ritmo delle frecce d’argento è molto rapido, soprattuto ricordando la simulazione di ieri realizzata dal cinque volte campione del mondo inglese, che ha dimostrato di essere in grande spolvero.

“Lo stint di Lewis Hamilton durante le simulazioni è stato veramente molto forte, quindi dalla nostra parte dobbiamo cerare di migliorare sotto questo punto di vista, avendo bisogno ancora di lavorare su questo punto. Inoltre non dobbiamo dimenticare la Red Bull che è sembrata molto rapida anche in assetto gara… senza dubbio sarà tutto molto difficile”.

Autore: Alessandro Arcari – @berrageizf1

Foto: Stefano Arcari – Ferrari – https://twitter.com/ScuderiaFerrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui