BINOTTO: Contenti per il rendimento espresso, non è stata una gara cruciale per noi…

0

Lunedi amaro per la Scuderia Ferrari obbligata a digerire un risultato sportivo deciso a tavolino, che di fatto ha tolto la vittoria conquistata sul campo a Sebastian Vettel. La SF90 del tedesco, nonostante abbia sofferto parecchio la pressione di Lewis Hamilton per gran parte della competizione, è riuscita a resistere concludendo la gara in prima posizione. I fatti accaduti durante il quarantottesimo giro del Gran Premio del Canada resteranno negli annali della Formula Uno, visto l’opinabile punizione inflitta dai commissari.

Tutto sommato il week-end canadese si può vedere in maniera positiva se pensiamo alle prestazioni espresse dalla rossa, capace di tenere dietro la fortissima W10 per tutta la gara. Mattia Binotto nelle dichiarazioni del dopo gara conferma quanto detto, nonostante non nasconda l’evidente rammarico per non aver potuto riscuotere il risultato guadagnato sul campo.

Senza dubbio l’epilogo della gara è abbastanza deludente nel suo complesso, soprattutto pensando al risultato di Sebastian ed al pubblico che ci ha supportato. Dobbiamo comunque essere contenti per il rendimento espresso, visto che Vettel ha visto la bandiera a scacchi per primo facendo una bellissima gara”.

Soffermandosi sul “fattaccio” il tecnico svizzero ha una visione chiara dell’accaduto, appoggiando in toto le parole del quattro volte campione del mondo tedesco, in totale disaccordo con la penalità subita.

Per quanto riguarda Sebastian ha commesso un piccolo errore uscendo dal tracciato, e quando è rientrato in pista non aveva altra scelta. Penso che non avrebbe potuto fare nulla di diverso da quello che ha fatto, motivo per il quale abbiamo deciso di appellarci alla decisione degli steward. Il suo comportamento non è stato intenzionale, e nella mia personale opinione non credo che potesse fare qualcosa di diverso”.

Rinfrancato dalle prestazioni del fine settimana canadese il Team Principal della scuderia di Maranello riconosce una situazione positiva, dimostrando buone aspettative in chiave futura. La fiducia di Mattia nei tanti roundancora a disposizione è alta, convinto che poco a poco la Ferrari possa finalmente dimostrare tutto il proprio valore, per competere ad armi pari con il temibilissimo team di Brackley.

Credo che al di la di tutto sia importante come la squadra abbia affrontato il fine settimana. Le buone prestazioni ci danno un grande impulso visto che mancano ancora molte gare per la fine del campionato. Siamo una grande squadra e abbiamo fatto una grande gara. Lasciamo il Canada con la consapevolezza di aver dimostrato di essere competitivi, regalandoci una dose di fiducia. Non è stata una gara cruciale per noi, è più importante andare avanti step by step migliorando per competere al meglio”.

Autore: Alessandro Arcari@BerrageizF1 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui