SPANISH - GP / VETTEL: sono felice, ma non lo sono...

Abbastanza evidente la delusione per il quattro volte campione del mondo al termine della qualifica. Sicuramente non si aspettava un distacco sopì ampio da Mercedes. Ecco le sue parole.


“Penso che abbiamo tirato fuori tutto dalla macchina. Sono felice ma non lo sono allo stesso tempo. Le sensazioni non sono male ma ovviamente non siamo abbastanza veloci. La macchina è sicuramente migliorata rispetto ad inizio stagione, ma anche gli altri lo hanno fatto. Parlare dei test adesso è inutile: è passato tanto tempo. Su questa pista è evidente che non perdiamo in una curva in particolare, ma in tutte quelle del terzo settore. Riusciamo a guadagnare qualcosa sul dritto; questo, probabilmente, anche perché giriamo più scarichi rispetto a mercedes. Spero comunque che con il team abbiamo intrapreso la giusta strada". 

Articolo e foto: Alessandro Rana @AleRana95

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »

4 commenti

Write commenti
11 maggio 2019 17:36 delete

Si vede che ormai è praticamente l'ultimo anno

Reply
avatar
12 maggio 2019 02:27 delete

Se la Ferrari non andasse forte sul dritto o nelle curve medio veloci sarebbe stato un grosso problema... magari ci dovevamo preoccupare del motore... Ma la macchina è instabile nelle curve lente, soffre i cordoli. Si perché in una, sequenza di curve destra /sinistra o viceversa prendendo i cordoli perde un sacco di tempo... è una questione di sospensioni. Binotto dovrebbe guardarsi intorno, cercare un ING da, Red Bull o Mercedes.

Reply
avatar
12 maggio 2019 10:42 delete

Ma non si potrebbe ridisegnare il cinematismo della sospensione anteriore, cosa costerebbe in termini economici e di sviluppo aggiungere un nuovo terzo elemento più sofisticato?

Reply
avatar