GP SPAGNA - parola ai piloti...

Siamo arrivati al 5° appuntamento stagionale con il consueto Gran Premio di Spagna. Tutti i team, come ben sappiamo, portano qui le maggiori novità dopo l’avvio di stagione. 
Ecco le parole di alcuni piloti, a riguardo delle novità e non solo:


Bottas: “Quest’anno le cose stanno andando molto bene finora. Abbiamo nuovi ingegneri e prestiamo attenzione ad ogni dettaglio. Forse è giusto dire che in alcune gare abbiamo avuto fortuna, tuttavia una macchina affidabile non é frutto della fortuna, ma di un grande lavoro di squadra. Non credo ci sia molta differenza tra noi e Ferrari, e non dobbiamo nemmeno tralasciare Red Bull. Lewis mi ritiene una minaccia per la conquista del titolo? Non lo so, forse dovreste chiederlo a lui”.


Vettel: “La nostra è una buona macchina, ma al momento non ci ha concesso di vincere le gare passate. Sono arrivati aggiornamenti già a Baku e molti altri arrivano qui: la voglia di vincere è molto grande. A dire la verità, non abbiamo capito con certezza perché in Australia abbiamo avuto così tanti problemi nonostante gli ottimi test. E’ più facile risolvere il cubo di Rubik che la SF90. Dobbiamo pensare ad ogni singolo dettaglio. Per vincere il titolo dobbiamo iniziare a raccogliere punti, e prima lo facciamo, meglio è”.


Gasly: “Da inizio stagione sono successe tantissime cose, ma nell’ultima gara abbiamo visto dei miglioramenti. Nonostante la penalità in partenza e il fatto che ci siamo ritirati, sappiamo che stiamo seguendo la direzione giusta. Lavorare con Verstappen é un piacere: riesce sempre a estrarre il massimo dalla monoposto. Per me è un grande punto di riferimento.”


Hamilton: “Non sono sorpreso per le due pole position consecutive di Bottas. E’ un pilota forte e quest’anno è cresciuto molto. Non è cambiato il mio approccio con lui all’interno del team: c’è molto rispetto. Dire che è la mia maggior minaccia nella conquista al titolo ora non è giusto. Tutti e tre i top team sembrano essere molto vicini e i nostri avversari non commetteranno in futuro errori che hanno già fatto. Dopo i test, il risultato della prima gara è stato assolutamente inaspettato: la capacità di reagire del team è stata incredibile”.



Domani si scende in pista con le prime sessioni di libere: Ferrari avrà recuperato? Mercedes avrà allungato? Red Bull? Wait&see…

Articolo e foto: Alessandro Rana  - @AleRana95

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »