FORMULA UNO 2021: È ottobre la data giusta per definire il cambio di regolamento...


Oramai in Formula Uno è da tempo in atto una vera e propria rivoluzione che prevede una sorta di standardizzazione della categoria per il 2021, utile ad abbattere i costi e rendere altresì più competitivo il campionato, eliminando i grandi distacchi presenti tra i top team e il resto delle scuderie. Sotto questo punto di vista al momento non esiste ancora una decisione ufficiale, anche se la "presunta scadenza" per trovare un accordo si avvicina inesorabile. Entro il mese di ottobre infatti dovrebbe arrivare la decisione, che senza dubbio sarà uno dei passi epocali che la F1 ha vissuto la nella sua lunga storia.

Se il provvedimento in atto troverà risoluzione secondo le date prestabilite abbracciando il cambiamento del codice sportivo della FIA, le varie squadre dovranno iniziare fin da subito a proiettarsi mentalmente e fisicamente in un futuro non troppo lontano. Proprio su questo punto in tempi non sospetti hanno fatto la loro comparsa le prime scaramucce tra le scuderie, visto la ovvia differenza di budget che caratterizza la categoria. Effettivamente i top team potrebbero godere di un vantaggio al quanto concreto, avendo la più che plausibile possibilità di cominciare immediatamente i lavori sui nuovi progetti 2021. Per questa semplice ragione un braccio di ferro è attualmente in atto per cercare di trovare un punto di intesa, capace di ritardare la delibera ottenendo un cambio della disposizione che porterebbe fino a giugno 2020.

Cosi facendo anche le squadre meno abbienti avrebbero la possibilità di trovare i fondi necessari, e non ritrovarsi al cambio di regolamento due o tre passi indietro. Il ragionamento esposto da alcuni team non fa una piega, visto che ogni piccolo indugio significa portarsi un handicap dietro negli anni incontrando estreme difficoltà a chiudere un gap,  grazie alla grande competitività che caratterizza la massima categoria del motore. Fra le varie proposte si è anche parlato di una possibile via di mezzo arrivando ad un verdetto entro il prossimo dicembre, che però ha incontrato lo scetticismo generale dell’ambiente in quanto le squadre più ricche avrebbero la possibilità di ottenere un risultato migliore in uno spazio di tempo ridotto.


Il team principal della scuderia austriaca Christian Horner è intervenuto sulla questione, e nonostante veda dicembre come il naturale compromesso nella diatriba, suggerisce che la papabile decisione caderà sul mese di ottobre, accontentando da un lato le squadre top e da quell’altro le più piccole.

“Probabilmente il miglior momento sarebbe dicembre, ma i team meno abbienti direbbero che non potendo disporre delle stesse risorse economiche non sarebbero in grado di reagire, visto che i top team sarebbero capaci di suddividere agevolmente i progetti. Comunque ottobre è un compromesso tra giugno e la fine dell’anno quindi noi siamo d’accordo. Tra le scuderie esiste l’unanimità. Penso che Renault fosse l’unico team in contro, ma alla fine credo abbiano accettato... quindi non ho visto nessuno che non fosse d'accordo. Farlo troppo presto potrebbe danneggiare le squadre più piccole, esiste la sensazione che ottobre sia il compromesso più sensato”


Dalla sponda Mercedes arriva la netta apertura verso Liberty media, come confermano le recenti parole profuse dal boss del team di Brackley Toto Wolff.

“Personalmente capisco ambo le parti, ma probabilmente mi piacerebbe appoggiare Chase Carey, Ross Brawn e Nikols Tombazis. Che per fare un buon regolamento serva il tempo corretto è un dato di fatto, ma allo stesso momento si deve descrivere con molta precisione quello che si vuole. Abbiamo bisogno di una decisione unanime tra tutte le squadre, e sicuramente noi non saremmo quelli che si oppongo.

Nonostante qualche difficoltà l'importante decisione sembra oramai essere in dirittura d'arrivo, con il futuro prossimo della Formula Uno ad un passo dal cambio regolamentare. Il rinnovamento in corso sarà capace di dare lustro alla categoria, o sarà un buco nell'acqua?

Autore: Alessandro Arcari @BerrageizF1

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »