CHINESEGP - BINOTTO: Abbiamo sostituito la centralina precauzionalmente su entrambe le vetture...


Dopo aver dimostrato la ritrovata competitività durante l’ultimo appuntamento in Bahrain, il team Ferrai pretende invertire questa tendenza negativa a livello di risultati, cercando quella che sarebbe la prima vittoria stagionale nel campionato 2019. Durante la gara nel deserto di Sakhir Charles Leclerc, dopo aver disputato un fine settimana strepitoso, ha dovuto alzare bandiera bianca perdendo la vittoria. I problemi per la SF90, che inevitabilmente hanno fortemente limitato le prestazioni del propulsore Italiano del monegasco, erano secondo le analisi Ferrari di natura elettrica. Per questa ragione il team di Maranello si è presentata in Cina montando su entrambe le monoposto due nuove CE (elettronica di controllo), per cercare di evitare ulteriori contrattempi come dichiara il team principal Mattia Binotto.

Ecco la sue parole al riguardo…

Quello che ci è successo in Bahrain francamente è una cosa che non ci era mai capitata prima, ne con i motori a banco ne durante i test di pre-stagionali o nelle libere. In realtà si è trattato di un problema di centralina, e una volta individuato è stato subito isolato. Quello che abbiamo fatto qui in Cina è stato semplicemente di tornare ad una specifica precedente, che ovviamente ci da più garanzia dal punto di vista della affidabilità. La scelta é stata quella di sostituire la parte sospetta anche sulla vettura di Sebastian e sulle due Haas, offrendo la stessa possibilità anche alla Alfa Romeo Sauber. Tutto questo non vuol dire che la parte che abbiamo cambiato abbia dei problemi. Faremo tutte le verifiche del caso per essere certi di poterla utilizzare eventualmente più avanti nel corso del campionato.”

Ritornando sulla questione Vettel e l’ennesimo errore commesso in gara dal tedesco, il boss della Ferrari ha le idee molto chiare sul valore del pilota, convinto che Sebastian saprá come comportarsi in futuro.

Non credo che Sebastian debba dare delle risposte… al contrario penso che dovrà rimanere concentrato e guidare come lui sa fare. Le prestazioni di Charles Leclerc tutto sommato possano essere uno stimolo in più per Vettel, essendo un riferimento molto valido sul quale confrontarsi curva per curva. Dopo Sakhir ho visto un Sebastian ulteriormente stimolato, impegnato e desideroso di capire qui in Cina le differenze, esattamente come nei test post Bahrain. Tutto questo senz’altro risulta essere estremamente positivo.

Parlando del giovane monegasco Mattia non è affatto meravigliato dalla velocitá ragazzo, conoscendolo molto bene per le collaborazioni passate in Ferrari ed il suo altissimo rendimento dimostrato nelle categorie propedeutiche.

Non sono sorpreso della competitività di Leclerc ma sono molto contento per noi, per lui e per i tifosi. Credo che la “Charles mania” è iniziata negli anni precedenti quando correva in F3 e F2, essendo da sempre un ragazzino molto veloce ed intelligente in gara. Senza dubbio ci aspettiamo ancora di più da lui perché tuttavia si trova in una fase di crescita…il futuro ci racconterà

Autore: Alessandro Arcari@BerrageizF1

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »