CHINESE GP - LE PAGELLE: i voti della terza gara

Shanghai, Cina, 14 aprile.

Continua la maledizione delle gare miliari per Ferrari: alla numero 1000 della storia della F1, è Mercedes ad imporsi, con un netto vantaggio.


Ma vediamo insieme i voti della gara:

Mercedes: 10 al team; 9 a Hamilton; 9 a Bottas

Seppur con un distacco minore, sembra di essere tornati all'Australia, con una macchina che fa quello che vuole sia in qualifica che in gara. Hamilton non impeccabile al sabato, quando stranamente sbaglia il colpo da cecchino che è la sua dote; Bottas, al contrario, non perfetto in partenza, a perdere la prima posizione proprio ai danni del compagno. Per il resto nulla da segnalare; il vantaggio mondiale cresce...


Ferrari: 5 al team; 6,5 a Vettel; 7,5 a Leclerc

Insistono con il dire che l'affidabilità non è un problema, ma sulle loro vetture e su quelle clienti installano la seconda centralina (un'evoluzione in meno rispetto alla prima). C'è davvero tanto da lavorare... Un buon Vettel si porta a casa il terzo posto (con aiutino); di più non poteva raccogliere. Ancora una volta, però, meglio Leclerc, nonostante chiuda 5°: in qualifica è a 17 millesimi dal compagno su una pista che vede per la seconda volta, dopo essere stato in difficoltà per tutto il venerdì; in gara allo scatto lo supera subito, salvo poi doversi arrendere ad un ordine di scuderia. Ordine al quale poi potevano pure rimediare volendo: o fermando prima Leclerc nel momento in cui c'è stata la sosta di Verstappen, o montando gomma soft alla seconda sosta, ma oggi la strategia con lui è stata incomprensibile...


Red Bull: 8 al team; 7 a Verstappen; 6 a Gasly

Quella di Verstappen ad infilarsi tra le Ferrari sarebbe una gara da 8 almeno, ma il momento da "bambino piangina" in qualifica gli costa la possibilità dell'ultimo giro lanciato e quindi la chance di seconda fila. Come detto, però, buona la sua corsa a tenere il ritmo delle rosse al via e a sfruttare perfettamente l'undercut per superarne una. Gasly meglio delle gare passate, 6°. Ma guida una Red Bull e deve crescere molto se vuole "guadagnare punti". Nel finale gli montano gomma soft per fare il giro veloce: gli riesce per un decimo. Una buona cosa; fa morale quanto meno...


Renault: 7 al team; 8 a Ricciardo; 7 a Hulkenberg

Scacciati i fantasmi del Bahrain, si vede una buona Renault qui in Cina. In qualifica mettono entrambe le macchine in Q3, dietro solo ai tre top team; in gara il risultato finale sarebbe lo stesso, se non fosse che il tedesco viene fermato nuovamente da un problema tecnico. Anche loro hanno ancora molto da lavorare, ma sembrano poter crescere.


Racing Point: 6 al team; 7,5 a Perez; 4 a Stroll

Dopo la gara sufficiente del Bahrain, Perez porta a casa anche qui dei punticini preziosi: in qualifica rimane escluso in Q2 per questione di millesimi; la domenica riesce a chiudere 8° con una buona gara. Non altrettanto possiamo dire di Stroll: escluso nel Q1 al sabato e deludente la domenica, solo 12°. Questo weekend assolutamente bocciato.


Alfa Romeo: 5 al team; 7,5 a Raikkonen; 5 a Giovinazzi

Non proprio uno weekend da ricordare soprattutto lato Giovinazzi... Le cose si mettono subito male venerdì con un errore di montaggio della sua power unit che gli fa perdere l'intera prima sessione di libere, per proseguire pure peggio al sabato quando un problema alla centralina non gli permette nemmeno di disputare la qualifica. La gara poi non è granché e viene chiusa in 15^ posizione. Devo dire che ci si aspettava di più in questo inizio di stagione. Al contrario, ancora un buon Raikkonen, escluso in Q2 al sabato, ma pur sempre capace di portare a casa punti la domenica con una discreta gara. 


Toro Rosso: 7 al team; 8,5 a Albon; 5 a Kvyat

Albon decisamente il migliore di giornata, a portarsi a casa il 10° posto dopo essere partito dalla pit lane per l'incidente avuto nelle libere 3 che non gli ha permesso di girare in qualifica. Crash causato da un suo errore, ma che alla terza gara di F1 ci può anche stare...
Kvyat niente male in qualifica, 11° per una manciata di millesimi, poi in gara parte male e rimane coinvolto (con colpa) in un incidente con le due McLaren e rimedia sia danni alla vettura, sia un drive through che gli compromettono completamente la corsa fino alla decisione di ritirarsi.


Haas: 5 al team; 5 a Magnussen; 5 a Grosjean

Continuano sulla strada intrapresa in Bahrain: con entrambe le macchine in Q3 al sabato, nonostante dietro a tutte e due le Renault, e con una gara abbastanza anonima fuori dalla zona punti la domenica. Non va bene, non ci siamo. Rimandati nel deserto e rimandati qui, ma ora rischiano la bocciatura...


McLaren: 5 al team; 5 a Sainz; 5 a Norris

Dopo il buon weekend nel deserto, sembra di tornare alla vecchia McLaren che conoscevamo. Al sabato sono in 14^ e 15^ posizione; la domenica sembrano partire bene, ma rimangono entrambi coinvolti nell'incidente con Kvyat e si ritrovano con la gara compromessa fin dal primo giro. Norris costretto al ritiro poi nel finale di gara. Da rivedere...


Williams: 4 al team; 6 a Russell; 5 a Kubica

Si può fare copia-incolla delle pagelle precedenti. Tutto come da copione: ultimi in qualifica e ultimi con margine in gara. Il giovane Russell sempre meglio del compagno, ma i risultati sono quelli che sono...


Autore: Alessandro Rana - @AleRana95
Foto: Mercedes, Ferrari, Red Bull, Renault; Racing Point; Alfa Romeo Racing; Haas; Toro Rosso; McLaren; Williams.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »

6 commenti

Write commenti
15 aprile 2019 18:36 delete

Onestamente mi sembra un pò ingeneroso il voto a Vettel. Resta dietro Leclerc in partenza solamente perché è ostruito da Bottas, ma fa un'ottima partenza. E aveva qualche decimo in più del compagno, per questo è stato fatto passare.

Reply
avatar
15 aprile 2019 22:51 delete

Non credo che il ritmo di Vettel fosse di qualche decimo migliore di quello di Leclerc, altrimenti dopo averlo superato lo avrebbe staccato... Farlo passare è stata una prova...

Reply
avatar
15 aprile 2019 23:40 delete

Si però considera che erano passati 10 giri a meno di 1 secondo, ovviamente le ruote si rovinano. E infatti ha bloccato più volte

Reply
avatar
16 aprile 2019 09:05 delete

Incomptensibileche se hamilton merita 9 a bottas va dato 7 bruciato in partenza da lewis e sempre lontano 5 /6 secondi ...grande mercedes ma anche lewis ha fatto la differenza

Reply
avatar
16 aprile 2019 10:19 delete

Bottas ha fatto la pole, terreno forte di Lewis...
Ed è partito male come molti da quel lato della pista. Inutile stargli più vicino non potendolo superare; a mio avviso è uno weekend alla pari, con una pecca al sabato per l'uno e una alla domenica per l'altro...

Reply
avatar
16 aprile 2019 11:56 delete

Per me è noia: sempre Hamilton,Vettel,Bottas,Verstappen; spero che Leclerc, Riccardo ed altri giovani si facciano avanti (basta che non siano presuntuosi come l' olandese)

Reply
avatar