AZERBAIJANGP: Cancellata la prima sessione di prove libere per un tombino...



La prima sessione di prove libere del Gran Premio dell'Azerbaijan è stata caratterizzata dall’incidente subito da George Russel, che con la sua Williams rimane vittima di un tombino collocato in uno dei rettilinei  del circuito di Baku. A dir la verità pochi minuti prima del fatto Charles Leclerc era passato con la SF90 molto vicino alla copertura in metallo, sollevandola momentaneamente. Successivamente Russel centra in pieno il tombino a tutta velocità risucchiando verso l’altro l’oggetto, creando una vera e propria esplosione di detriti che hanno danneggiato gravemente vettura e scocca.

Fortunatamente, nonostante il brusco impatto ad ua velocità molto elevata, la situazione non ha creato danni gravi al pilota. Per garantire il corretto svolgimento delle attività in pista gli ufficiali hanno deciso pertanto di sospendere la sessione, per poi annullarla poco dopo per controllare gli otre 300 tombini collocati lungo tutto il percorso cittadino.


Dopo il fattaccio i commissari scesi prontamente in pista per soccorre la FW42 del giovane pilota, innescano una situazione al limite del surrealismo, quando al rientrare in pit lane la gru che trasportava la vettura inglese scontra con il braccio meccanico un ponte, calcolando ovviamente in maniera pessima le misure per il passaggio al di sotto della struttura. Cosi facendo il mezzo di soccorso danneggiato non è più stato in grado di funzionare, riversando addirittura l’olio del sistema idraulico rotto sull’incolpevole monoposto inglese. Oltre il danno la beffa verrebbe da dire, pensando che la macchina del team di Grove potrebbe non partecipare alle sessioni successive per gli ovvi danni subiti. In ultima battuta è servito un “merlo” per soccorrere la gru in difficoltà, e poter cosi finalmente restituire l’auto ai frustratissimi meccanici della Williams.

La cancellazione delle FP1 creerà sicuramente problemi alle scuderie, visto che dovranno concentrare tutto il lavoro prefissato in solamente due sessioni. Le monoposto di Maranello sono state le uniche in grado di scendere in pista prima dell’incidente, capaci di realizzare qualche giro lanciato e raccogliere dati importanti sulle nuove specifiche montate sulle vetture.

Ecco la tabella finale delle Libere 1...


Autore: Alessandro Arcari@BerrageizF1
Foto: F1 Movistar

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »