Essere Ferrari...


Dopo le due prime sessioni di libere disputate nel circuito del Bahrain, il team di Maranello sembrerebbe aver risolto parte dei gravi problemi sofferti nel primo round del mondiale 2019, che durante l’evento australiano hanno condizionato pesantemente le prestazioni della Rossa. Come sempre il condizionale è d'obbligo in queste situazioni, ed anche se tuttavia risulti prematuro parlare di rinascita o ritrovata competitività, indubbiamente la grande boccata di ossigeno arrivata per tutti i tifosi ferraristi in questa prima giornata è manna dal cielo, scacciando in parte i fantasmi di Melbourne dimostrando (comunque vada domani) una reazione da parte degli uomini di Maranello.

Per la prima volta nel 2019 è presente a Sakhir per tutto il fine settimana il CEO Ferrari Louis Camilleri, che ha voluto con la sua presenza dare anche un segnale a tutto l’ambiente, ostentando la positività e compattezza del gruppo dopo la prima gara stagionale certamente al di sotto delle aspettative.

La forza del nostro team si trova nella serietá dei suoi componenti...e questo è davvero importantissimo. Inoltre penso che abbiamo inteso le aree sulle quali focalizzarci, riuscendo a capire quasi tutto di quello che è successo in Australia. Per questa semplice ragione spero che questo week end sia decisamente molto più positivo”.

I tifosi dopo la delusione di Melbourne si aspettano una grande reazione da parte del team italiano, per dimostrare che la squadra di Maranello abbia la macchina per trionfare.

In Ferrari c’è sempre la sensazione di vincere perciò l’importante sarà fare meglio di gara in gara con la giusta serenità, che ci permetta di lavorare tutti insieme coesi e con trasparenza...solo cosi arriviamo. Nel passato c’era troppa pressione e le cose non andavano bene. Adesso però vogliamo vincere insieme o perdere insieme...ed é cosi che deve essere d'ora in poi. Gli altri sono forti ma noi siamo positivi”.


Dando poi uno sguardo al futuro e parlando delle regole 2021 per rendere questa Formula Uno più semplice, Camilleri prevede una lunga trattativa tra le parti dove non sarà per niente facile venire a capo di questa situazione.

Credo che sia una esagerazione dire che si semplifichi la Formula Uno... siamo tutti in discussione e non esiste ancora nessun tipo di accordo. In generale tutti pensano liberamente, ma spero per il bene della categoria si possa arrivare ad un punto d'incontro, anche se la situazione è abbastanza complicata”.

Autore: Alessandro Arcari @BerrageizF1
Foto: Ferrari

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »