TEST F1 / GIORNO 4: Albon mette la sua Toro Rosso davanti a tutti…

0

Eccoci giunti all’ultima giornata della prima settimana di
test pre-stagionali qui nel tracciato catalano di
Montmeló, dove le differenti scuderie continuano a “scoprire” le
prestazioni delle loro monoposto. Nella soleggiata mattinata il primo colpo di
scena arriva dopo 15 minuti dall’inizio della sessione, quando
Lando Norris durante l’installation lap
perde il controllo della vettura con il
compound
più morbido (C5), provocando la prima bandiera rossa.

Molto attivo come sempre Lewis Hamilton che disputando 58 giri risulta il primo pilota ad abbattere il
muro del 1.18, fermando il cronometro sull’interessante tempo di 1:17:977 che li vale la momentanea
prima posizione. Mercedes ancora una
volta ha dimostrato tanta solidità, svolgendo il proprio programma in maniera
impeccabile senza nessun tipo di problema.
Il record dell’inglese in realtà dura pochissimi secondi…
perché l’australiano di Renault con
una prestazione super strappa il primato al pilota di Stevenage montando il pneumatico C4. Pochi minuti più tardi Ricciardo
migliora ancora il suo giro, questa volta però con il composto piú morbido (C5)
collocandosi davanti di 2 decimi rispetto al tempo dell’inglese.
La classifica però cambia ancora con la sorpresa (se cosi si
può definire) di Alexander Albon, che
dapprima con la mescola C4 porta la Toro Rosso in terza posizione, per poi
addirittura mettersi davanti a tutti con il tempo di 1:17:637, questa volta però calzando il compoud più rapido C5.
Ieri abbiamo assistito al debutto in pista con estremo
ritardo sulla tabella di marcia della nuova Willimas FW42, per i vari problemi di organizzazione che lo storico
team inglese soffre. Oggi finalmente Robert
Kubica
ha potuto disputare una sessione completa senza avere particolare
problemi, anche se i rilievo cronometrici sembrano non promettere molto bene.
Buona la sessione dell’italiano Giovinazzi, che con la sua nuovissima Alfa Romeo Sauber svolge un
lungo programma di lavoro. Il pilota di Martina
Franca
ha collocato la sua vettura al quinto posto con quasi un secondo di
distacco dalla vetta, compiendo però il suo giro più veloce con il compound C3.
Secondo le informazioni raccolte, la mattinata di Red Bull è stata utilizzata per fare
confronti aerodinamici e di set up
esattamente come da programma. Non dimentichiamo che trattasi di test dove in realtà il lavoro più
importante risiede nell’incontrare le parti deboli dell’auto, per poi poterle
migliorare in vista dell’inizio del campionato mondiale.
In tutto questo la Ferrari
non è certo restata a guardare, e con il neo ferrarista Charles Leclerc ha disputato una sessione davvero redditizia.
Effettivamente il monegasco è il pilota che ha girato di più, inanellando la
bellezza di 75 giri. Il miglior tempo del pilota di Maranello è di 1:18:046
valevole “solamente” per acciuffare il quarto posto, registrato però con gli
pneumatici C3.
Autore: Arcari Alessandro – @BerrageizF1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui