Formula 1 | Test Barcellona, day 3: Kvyat il più veloce, torna in pista la Williams


La terza giornata di test a Barcellona parla italiano.

Nelle prime quattro posizioni troviamo, infatti, tre monoposto molto vicine al Bel Paese, ossia la Toro Rosso, Alfa Romeo Racing e Ferrari.

Il più veloce è stato Daniil Kvyat con un 1:17.704, tempo fatto con la gomma C5 ( softest, gomma ultrasoft 2018), seguito da Kimi Raikkonen (1:17.762), sempre segnato con la stessa mescola del pilota russo. Terza posizione per Daniel Ricciardo con 1:18.164, registrato con la mescola C4 (soft, supersoft 2018).

Quarta posizione per Sebastian Vettel (1:18.350), seguito da Max Verstappen (1:18.787) e Nico Hulkenberg (1:18.800).

Settimo Romain Grosjain (1:19.060), ottavo Fittipaldi (1:19.249), seguito da Carlos Sainz  che è andato in testacoda durante la mattinata, ma senza conseguenze (19:354).  Il team Haas non ha avuto una giornata semplice, infatti la VF19 ha avuto problemi ad inizio e fine sessione. Guaio tecnico stamani mentre stava girando Fittipaldi, invece pochi minuti prima della fine dei test la monoposto di Grosjean sembra che abbia avuto un principio d'incendio nella parte posteriore della vettura.



Chiudono la classifica Sergio Perez (1:20.102), Valtteri Bottas (1:20.693), Lewis Hamilton (1:20.818) e George Russell (1:25.625).

Mescole utilizzate per il giro veloce

Daniil Kvyat e Kimi Raikkonen hanno utilizzato per il loro giro veloce la gomma C5 (softest, goma ultrasoft 2018); Ricciardo, Hulkenberg e Fittipaldi, invece, hanno usato la C4 (soft, supersoft 2018); Vettel, Verstappen, Grosjean, Sainz, Perez, Bottas e Russell hanno scelto la C3 (medie, soft 2018). Infine Lewis Hamilton ha segnato il suo giro con una mescola prototipo che si poteva riconoscere dal fatto che sulla spalla della gomma non fossero presenti i  classici loghi.

Giri percorsi dai piloti

Raikkonen: 138
Kvyat: 137
Vettel: 134
Verstappen: 109
Hamilton: 94
Sainz: 90
Bottas: 88
Ricciardo: 80
Grosjean: 69
Perez: 67
Hulkenberg: 63
Fittipaldi: 48
Russell: 23

Bentornata Williams

Finalmente vediamo in pista la FW42. La monoposto è arrivata in pista alle quattro del mattino, ma soltanto dopo pranzo la Williams ha fatto scendere in pista George Russell per i primi lavori. 23 giri per il pilota inglese.



Ferrari finisce prima il programma, Mercedes si nasconde

Il team italiano ha concluso mezz'ora in anticipo il programma della giornata. Molti hanno pensato che ci fossero dei problemi, ma la stessa scuderia ha confermato che era stato semplicemente completato il programma. Oggi il team si è concentrato su Vettel sull'affidabilità della monoposto, meno sul giro secco.
Al momento sembra che la SF90 sia una macchina centrata, ma bisogna risolvere alcuni problemi sul passo gara (con gomma C3 la Ferrari ha subito alzato i tempi).
Guai a dire che la Mercedes sia in difficoltà. Il team tedesco sta svolgendo dei lavori diametralmente opposti rispetto a quelli fatti da Ferrari.
La Mercedes, infatti, ha lavorato tanto con le gomme C2 ed i tempi sono sempre stati costanti. E' evidente, dunque, che l'obiettivo del team tedesco sia quello di concentrarsi sullo sviluppo della W10.




Anche la Red Bull con Verstappen ha mostrato grande costanza nel ritmo con la gomma C2. Sicuramente è molto positivo per il team austriaco vedere la Toro Rosso di Kvyat in prima posizione, indice al momento della bontà del Honda. La Red Bull quest'oggi ha anche provato due tipologie di ala posteriore diverse, con più o meno carico.

I piloti che scenderanno domani in pista:

  • Hamilton/Bottas (Mercedes)
  • Gasly (Red Bull)
  • Leclerc (Ferrari)
  • Stroll (Racing Point)
  • Kubica/Russell (?) (Williams)
  • Norris (McLaren)
  • Albon (Toro Rosso)
  • Fittipaldi/Magnussen (Haas)
  • Ricciardo/Hulkenberg (Renault)
  • Giovinazzi (Alfa Romeo Racing)


Nicoletta Floris

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »