GP ABU DHABI - ANALISI PROVE LIBERE: Red Bull molto competitiva sul passo gara ma Mercedes è li vicino

Le prove libere di ieri, disputate su una pista molto "green" ha mostrato una Mercedes molto veloce nel giro singolo ed una Red Bull competitiva nei long run. Non sorprende la velocità della RB14 in quanto è sembra stata veloce soprattutto quando la pista è molto scivolosa in quanto riesce a generare più downforce rispetto a Ferrari e Mercedes. Bisognerà aspettare la giornata odierna per capire se Red Bull potrà lottare per la vittoria in quanto la pista sarà più gommata e si inizieranno ad utilizzare Power Unit con mappature molto più aggressive. Se anche nelle FP3 e nelle qualifiche le due RB14 saranno vicine o addirittura davanti al team italiano e a quello anglo-tedesco sarà lecito indicare il team di Milton Keynes come il vero favorito per la corsa. 

Ritornando ai risultati di ieri possiamo notare che, in soli 3 decimi di secondo, troviamo concentrati i tre top team a dimostrazione dell'equilibrio che sembra esserci in questa ultima gara di campionato anche perchè, Ferrari e Mercedes, arrivano a questo appuntamento con Power Unit che hanno ormai percorso diversi chilometri.  


GP ABU DHABI: Simulazione di qualifica
Se andiamo ad analizzare la simulazione di qualifica effettuata dai top 6 con gomme HyperSoft possiamo notare che, Verstappen, mettendo insieme i suoi best sector, aveva la possibilità di ottenere il miglior crono. Il pilota olandese, nel suo giro migliorare, non è riuscito ad ottenere un giro pulito, infatti, aveva la possibilità di migliorare di oltre 1 decimo. 

Anche Hamilton aveva la possibilità di migliorare il suo tempo ma non aveva il ritmo per stare davanti a Verstappen e a Bottas. Hamilton che è stato motlo veloce nei primi due settori ma ha perso decimi preziosi nel terzo che è quello più guidato in quanto ci sono diverse curve piuttosto a 90°. Se nella giornata odierna riuscirà a sistemare anche questo tratto di pista sarà sicuramente in lotta per la pole position. 

Anche la Ferrari ha sofferto tantissimo nel settore 3 e questo conferma un problema che si era visto anche nella passata stagione. Sarà interessante capire se si tratto di un problema di setup aerodinamico e meccanico o se le gomme posteriori della SF71H soffrono di surriscaldamento. 



GP ABU DHABI: Simulazione di gara
In simulazione di gara, Ferrari e Mercedes, hanno sofferto molto il graining mentre, Red Bull, non ha accusato nessun tipo di problema. Questo problema potrebbe scomparire già da oggi, in quanto, la pista sarà molto più gommata. Problema che abbiamo visto specialmente con le HyperSoft mentre con le SuperSoft e le UltraSoft non si sono notati grossi problemi.







Share this

Related Posts

Previous
Next Post »