GP SINGAPORE - PIRELLI: prima gara notturna per i P ZERO PINK HYPERSOFT

PRIMA GARA NOTTURNA 
PER I P ZERO PINK HYPERSOFT

Milano, 10 settembre 2018 – Dopo Monaco e Canada, tornano in pista i P Zero Pink hypersoft, nominati per la terza volta quest’anno. Quella di Singapore è la quarta gara del 2018 che presenta un ‘salto’ di mescola nella nomination, dato che non saranno disponibili i pneumatici Red supersoft. Insieme ai Pink hypersoft, infatti, sono stati scelti Purple ultrasoft e Yellow soft, in una combinazione finora inedita. A Singapore si disputa l’unico Gran Premio in notturna di tutta la stagione: una gara spettacolare che presenta sfide uniche. 





IL CIRCUITO DAL PUNTO DI VISTA DEI PNEUMATICI


  • Il tracciato e la temperatura asfalto evolvono in modo diverso rispetto al solito, dato che le sessioni iniziano nel pomeriggio e continuano nel corso della serata. 
  • Presenta il maggior numero di curve (23) di tutta la stagione: di conseguenza i pneumatici lavorano costantemente.
  • Marina Bay è un circuito cittadino, quindi si presenta ‘sporco’, soprattutto nelle prime sessioni. I piloti devono prestare particolare attenzione a tombini e linee bianche.
  • Nel 2017, Lewis Hamilton ha vinto con una strategia a una sosta, passando da intermedi a ultrasoft al giro 29. Per la prima volta, infatti, il Gran Premio si è svolto in parte sul bagnato.
  • In tutte le gare finora disputate a Singapore (dal 2008 al 2017) è sempre entrata la safety car. Un fattore che influenza la strategia, in una gara che spesso è arrivata al limite delle due ore. 
  • Il pneumatico posteriore destro è quello maggiormente sollecitato, sul secondo giro più lento dell’anno (dopo Monaco).

MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACING
“I P Zero Pink hypersoft dovrebbero aprire la strada a un maggior numero di strategie, anche a seconda del numero di set scelti dai piloti. Inoltre, con il ‘salto’ di mescola si dovrebbe avere un divario equo tra le prestazioni dei tre pneumatici nominati. Altre variabili da tenere in considerazione possono essere date dalle caratteristiche di questo circuito cittadino, con le sue 23 curve, i tombini e le linee bianche, oltre ai periodi di safety car, qui sempre attiva nelle precedenti edizioni del Gran Premio. Nonostante la gara sia in notturna, a Singapore le temperature ambiente e il tasso di umidità sono sempre particolarmente elevati: tutto questo rappresenta un’ulteriore sfida rispetto al solito”.
QUALI NOVITÀ?
  • Per la prima volta a Singapore verranno utilizzati i P Zero Pink hypersoft, di due step più morbidi rispetto alla ultrasoft nel 2017, la mescola più tenera disponibile per questa gara lo scorso anno. 
  • Corso per la prima volta nel 2008, il Gran Premio di Singapore celebra la sua 11a edizione. 
  • Lo scorso anno Sebastian Vettel ha ottenuto il nuovo record del tracciato in qualifica. Con i pneumatici Pink hypersoft è probabile che questo record venga nuovamente migliorato. 
  • Il 20 e 21 settembre saranno in programma due giorni di test in ottica 2019, con Ferrari e Mercedes impegnate al Paul Ricard. La scorsa settimana, Lando Norris (McLaren) ha completato 254 giri sul tracciato francese per sviluppare i pneumatici da bagnato

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »