GP SINGAPORE - FERRARI: primo tempo per Kimi, mentre Seb tocca il muro: “La macchina ha del potenziale”

Primo tempo per Kimi, mentre Seb tocca il muro: “La macchina ha del potenziale”


Singapore, 14 settembre – Il primo giorno a Marina Bay è dedicato soprattutto a prendere confidenza con le insidie di un tracciato che conta ben 23 curve, dove la prima sessione si svolge alla luce del sole e la seconda già in notturna. Kimi Raikkonen ha concluso la giornata segnando il miglior tempo alla fine della P2 – tra l’altro segnando un nuovo record della pista non ufficiale, su un tracciato ridotto di 2 metri in lunghezza – mentre Sebastian Vettel è stato l’unico pilota a non trarre vantaggio dalle Hypersoft. A seguito del contatto con la barriera verso l’ultima chicane, la sua SF71H è dovuta rientrare in garage per le dovute riparazioni fino al termine della sessione. Tuttavia, la macchina sembra essere veloce e la lotta per domani è aperta.

“Oggi tutto è filato liscio”, ha detto Kimi. “Durante la prima sessione abbiamo controllato diverse cose e abbiamo fatto alcune modifiche. Nel secondo turno di prove tutto sembrava funzionare. E’ stato un venerdì normale, ma ovviamente questa pista è diversa da molte altre e la seconda sessione si svolge in condizioni differenti rispetto alla prima. Gli pneumatici si sono comportati bene come ci aspettavamo. Le Hypersoft senza dubbio permettono la migliore aderenza in assoluto, per cui sono molto utili qui, almeno per pochi giri. Ovviamente non durano come le altre mescole, ma ne siamo consapevoli. Ho provato due fondi diversi; non c’è una differenza enorme fra l’uno e l’altro, ma non useremmo qualcosa se non pensassimo che vada emglio. Adesso continueremo a fare il nostro lavoro e vedremo come andrà domani. Di certo saremo tutti molto vicini”.

“Dopo aver toccato il muro” ha detto Seb “abbiamo preso delle precauzioni e abbiamo deciso di fermarci. Abbiamo perso del tempo, il che non è ideale, ma nonostante questo ho avuto un buon feeling con la macchina. Fortunatamente, sono già stato qui e conosco la pista, per cui posso recuperare il tempo perduto. Domani mi concentrerò sul trovare il giusto bilanciamento per far si che la macchina vada anche meglio di oggi. Penso che dovrebbe andare bene. Dall’altra parte i dati di Kimi sono molto importanti ed è bello sapere che la sua sessione è andata bene. Oggi ho perso un po’ di tempo, ma può succedere. In serata abbiamo provare alcune cosa sulla macchina che non hanno funzionato benissimo, ma la vettura va bene ed ha del potenziale. Credo che possiamo migliorare e domani andrà meglio. Inoltre, penso che domenica gli pneumatici avranno un ruolo importante; vedremo”.

da Ferrari Media

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »