GP RUSSIA - PIRELLI: Hamilton vince con una strategia a un pit-stop (US -S)

LEWIS HAMILTON VINCE A SOCHI CON UNA STRATEGIA A UN PIT STOP ULTRASOFT-SOFT DOPO ESSERE PARTITO 2° AL VIA 

DALL’ULTIMA FILA, MAX VERSTAPPEN CHIUDE 5° CON UNA TATTICA SOFT-ULTRASOFT E PRIMO STINT MOLTO LUNGO 

UNA SOLA SOSTA PER QUASI TUTTI I PILOTI. TUTTE E TRE LE MESCOLE USATE IN GARA, CON POCO DEGRADO SULL’ASFALTO



Sochi, 30 settembre 2018 – Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Russia con una strategia a una sosta ultrasoft-soft, la stessa scelta dai primi quattro al traguardo. Max Verstappen è stato autore di una grande rimonta dall’ultima fila, grazie a una strategia soft-ultrasoft che gli ha consentito di tenere la testa della corsa per molti giri. Si sono verificati alcuni casi di graining su Purple ultrasoft, anche a causa delle temperature più basse rispetto ai giorni scorsi. La gara si è disputata sull’asciutto, con 30° asfalto, nonostante la pioggia poco prima del via.

MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACING “Non ci sono state particolari sorprese: come avevamo previsto, la strategia teoricamente più veloce è stata poi scelta dai primi quattro al traguardo. Da sottolineare la grande gara di Max Verstappen e Daniel Ricciardo, abili a sfruttare una tattica alternativa per chiudere 5° e 6° dopo essere partiti dalle retrovie. I livelli di degrado molto bassi hanno permesso ad alcuni piloti di effettuare stint più lunghi sui pneumatici soft. Le prestazioni dei pneumatici sono state in linea con le nostre previsioni e hanno contribuito, insieme alle monoposto più veloci di sempre, al nuovo giro record in gara ottenuto da Valtteri Bottas su soft a 3 giri dalla fine”

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »