GP ITALIA - PIRELLI: la Ferrari di Vettel davanti a tutti in FP2

LA FERRARI DI SEBASTIAN VETTEL DAVANTI A TUTTI IN FP2 

 DOPO LE FP1 SUL BAGNATO UTILIZZATE TUTTE E CINQUE LE MESCOLE DISPONIBILI: WET, INTERMEDIATE, MEDIUM, SOFT E SUPERSOFT 

POCHI DATI SIGNIFICATIVI DALLA GIORNATA DI OGGI. PREVISIONI METEO INCERTE PER TUTTO IL FINE SETTIMANA 



Monza, 31 agosto 2018 – Il weekend del Gran Premio d’Italia si è aperto sotto una pioggia battente e con temperature basse in FP1, mentre le condizioni meteo sono migliorate nel pomeriggio. In FP2 Sebastian Vettel (Ferrari) ha ottenuto il miglior tempo di giornata in 1m21.105s su P Zero Red supersoft: la sessione è stata sospesa a lungo dopo la bandiera rossa a causa di un incidente. In FP1 i Team hanno provato solo i pneumatici intermedi e da bagnato estremo, mentre nella seconda sessione sono state utilizzate tutte e tre le mescole da asciutto disponibili Date le condizioni meteo e la bandiera rossa a inizio FP2, finora è stato difficile stabilire i reali livelli di usura e degrado dei pneumatici, oltre al divario tra le mescole.

MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACING 
“Non è stata una giornata semplice, soprattutto dal punto di vista della raccolta di dati utili sui pneumatici da slick nel pomeriggio utilizzati per non più di un’ora senza interruzioni. I Team hanno dovuto adattare i propri programmi ai continui cambiamenti, cercando di sfruttare al meglio la seconda sessione di prove libere. In FP1, i Team hanno lavorato per comprendere il punto di crossover tra wet e slick, mentre in FP2, nonostante la bandiera rossa a inizio sessione, sono riusciti a effettuare dei long run e a raccogliere alcuni dati sul divario prestazionale tra le mescole disponibili”.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »