GP BELGIO - REDBULL RB14: l'ala posteriore è molto scarica ma non è una novità

La diatriba tra Renault e RedBull sul deficit di potenza che separa la Power Unit francese da quella Ferrari e Mercedes è sempre un argomento molto interessante e discusso. In una intervista rilasciata ad un giornale tedesco pochi giorni fa, Abiteboul ha parlato di 10 CV di gap in regime di gara, mentre per quanto riguarda la qualifica il gap è più difficile da quantificare. Per RedBull, o meglio Verstappen che ha parlato nelle ultime ore a RTL di questo argomento, il gap è invece molto maggiore, superiore certamente ai 40 CV ipotizzati dall'intervistatore. 


Lasciando stare i numeri, che per via di Power Unit ibride dove la parte elettrica è almeno importante tanto quanto la parte endotermica ma sicuramente più complessa da quantificare in termini di potenza (per quello di parla infatti di energia), proprio per via del gap motoristico tra l'unità motrice francese e quella Ferrari/Mercedes, RedBull deve sempre presentarsi in pista con ali posteriori molto scariche. Ricordiamo che l'ala posteriore è il componente che genera maggior resistenza all'avanzamento, circa il 30% del valore totale della monoposto contro il "solo" 20% di quella anteriore, ed è per questo che i vari Team lavorano molto anche sui particolari come le soffiature sugli endplate, forme particolari dei mainplane e flap mobile o addirittura sistemi per far stallare l'ala sul dritto / ridurre l'angolo di incidenza all'aumentare della velocità. 


RedBull è arrivata in Belgio con un'ala che presenta un mainplane con un davvero piccolo angolo di incidenza e senza praticamente corda. Lato endplate, non sono necessarie soffiature per ridurre i deleteri vortici di estremità che incrementano in modo importante la resistenza all'avanzamento dell'ala. 


Un'ala, portata anche a Spa lo scorso anno e poi utilizzata a Monza nel weekend successivo, che ho potuto vedere da vicino lo scorso anno e che in fotografia non rende l'idea di quanto sia "piatta". Vedremo se sarà la soluzione che Ricciardo e Verstappen promuoveranno poi per le importanti giornate di sabato e domenica. 

Autore: @smilextech

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »