GP BELGIO: LE PAGELLE. I voti della tredicesima gara

Sebastian Vettel riporta alla vittoria la Ferrari nel Gp del Belgio! Secondo posto per Hamilton, partito della pole, quindi Verstappen e Bottas autore di una gran bella rimonta, dopo essere partito dal fondo per la sostituzione della power unit. Ritirati Raikkonen e Ricciardo.



Ma vediamo insieme i voti di questa gara:

Ferrari: 7,5 al team; 10 a Vettel; SV Raikkonen
Montano qui la nuova power unit e gli sviluppi funzionano, tuttavia al sabato vanno nel pallone quando arriva la pioggia in Q3 e Raikkonen ne rimane la vittima. 
Passo gara perfetto quello di Vettel, che si prende la testa con un gran sorpasso al via e domina l'intero gran premio. 
Raikkonen fuori senza colpe: al sabato, non può fare il giro buono ed è costretto a partire 6°; al via resta coinvolto in una carambola innescata da Hulkenberg e non può nulla. Quanto fatto vedere nelle libere è comunque molto positivo.



Mercedes: 7,5 al team; 8 a Hamilton; 9 a Bottas
Anche loro montano la nuova power unit, ma Ferrari si conferma ancora più forte. 
Grandioso Hamilton al sabato, quando sotto l'acqua porta a casa una pole che altrimenti avrebbe sudato; in gara non riesce a tenere lo stesso passo di Vettel, specie con gomma soft.
Bottas ancora una volta sacrificato per il team: monta la 4^ PU, ma pur sapendo di partire dal fondo gli fanno fare la qualifica per "dare" la scia a Hamilton se ci fosse stata pista asciutta. La gara poi è ottima, con tanti sorpassi, alcuni dei quali non scontati, per chiudere ai piedi del podio.



Red Bull: 5 al team; 8,5 a Verstappen; SV Ricciardo
Il deficit che hanno di potenza si vede, specie al sabato. Arriva la pioggia che li può aiutare e sbagliano tutto con entrambi i piloti come successo con Raikkonen.
Ottima la gara di Verstappen: capisce che può arrivare 3° e con dei bei sorpassi ci arriva.
Per Ricciardo vale lo stesso discorso di Raikkonen: rimane coinvolto al via nell'incidente ed è subito fuori gioco. Il suo passo non era mai sembrato all'altezza comunque al venerdì.



Force India: 8 al team; 8,5 a Perez; 8 a Ocon
Il nuovo team non è niente male...
Scherzi a parte, sono bravi in qualifica (a differenza di Red Bull e Ferrari) a sfruttare le condizioni cambiate all'improvviso e si qualificano in 3^ e 4^ posizione.
In gara pagano la differenza di prestazione con Verstappen e Bottas, ma chiudono comunque in 5^ e 6^ con Perez meglio di Ocon sia al via nel superarlo, sia come ritmo di gara.


Haas: 7 al team; 7 a Grosjean; 7 a Magnussen
Gara abbastanza anonima chiusa in 7^ e 8^ posizione senza chance di lottare con Force India.
Meglio Grosjean di Magnussen in qualifica, ma in gara sono sostanzialmente alla pari.



Toro Rosso: 7 al team; 7 a Gasly; 5 a Hartley
Su questa pista non sono di certo favoriti, ma Gasly riesce comunque a portarsi a casa qualche punticino.
Hartley ancora una volta non pervenuto: parte 12° dietro il compagno, ma invece che avanzare, indietreggia... Non sono poi così sicuro che lo vedremo nel 2019



Alfa Romeo Sauber: 7,5 al team; 7,5 a Ericsson; SV Leclerc
Che Sauber sia nettamente migliorata quest'anno lo sappiamo e anche qui lo dimostrano ancora una volta. 
In qualifica ci si aspettava qualcosa in più, ma in gara Ericsson fa il suo e 1 punto lo porta a casa. 
Leclerc anche lui coinvolto nella carambola al via; peccato: sarebbe stato bello avere il riscontro della gara dopo una qualifica così così...



Renault: 5 al team; 5 a Sainz; 2 a Hulkenberg
Forse non si sono ancora ripresi del tutto dopo l'annuncio di Ricciardo per il 2019...
In qualifica, Sainz rimane escluso in Q1; Hulkenberg sa già di partire dal fondo per il cambio della power unit.
In gara, Sainz tenta di risalire, ma i punti restano un miraggio; disastro Hulkenberg, che crede di essere al bowling e fa strike al via...



Williams: 5 al team; 6 a Sirotkin; 6 a Stroll
La macchina che hanno è quello che è e lo sappiamo da tempo...
In qualifica sono praticamente ultimi, con l'asciutto; in gara risalgono qualche posizione: quelle dei ritirati. Riescono comunque a stare davanti a Vandoorne e Hartley, il che parla da solo....



McLaren: 3 al team; 4 a Vandoorne; SV Alonso
Il fatto che Alonso porti la macchina appena davanti alla Williams con pista asciutta in qualifica, fa capire come il team sia nel buio più totale.
Vandoorne completamente anonimo chiude 15°, forse anche iniziando a capire che probabilmente non concluderà la stagione.
Alonso fuori al via nella carambola innescata da Hulkenberg. 




di Alessandro Rana  (@AleRana95)






Share this

Related Posts

Previous
Next Post »

3 commenti

Write commenti
27 agosto 2018 14:01 delete

Sinceramente non sono daccordo sul voto di Bottas perche Sabato ha messo in pericolo Vandoorne, inoltre la reprimenda FIA è ridicola, non punito perche sarebbe partito dal fondo, e cosi non è stato, se ben ricordo a Vettel in Austria venne sanzionato con 3 punti sulla patente per avere ostacolato Sainz(che manco era lanciato...) e qui nulla.. assurdo continuano 2 pesi 2 misure

Reply
avatar
27 agosto 2018 16:43 delete

Per i voti io guardo soprattutto la gara e sorpassare all’eau rouge non è da tutti.
Per la reprimenda, non avremo mai la controprova che questi commissari avrebbero dato reprimenda a Vettel in Austria e quelli austriaci sarebbero stati più severi con Bottas qui. È il problema dei commissari che cambiano

Reply
avatar
27 agosto 2018 16:51 delete

ok, credevo che la valutazione fosse qualifiche + gara

Reply
avatar