GP UNGHERIA - FERRARI: un venerdì non facile, ma “uno dei migliori, tecnicamente parlando

Seb e Kimi: un venerdì non facile, ma “uno dei migliori, tecnicamente parlando”


Il modo migliore per la Scuderia Ferrari di onorare Sergio Marchionne e reagire ai tragici eventi della settimana è concentrarsi sul lavoro da fare questo weekend. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen ne sono consapevoli e tutta la squadra ha fatto del suo meglio il primo giorno di prove all’Hungaroring, un impegno riscontrabile in un passo interessante sia nei giri veloci che nei long run. Ma è solo venerdì e la vera sfida inizierà domani sui 4.381 km arroventati dal caldo della pista distante poche miglia da Budapest.

“Sono stato contento della sessione del pomeriggio” ha detto Seb “di più rispetto a questa mattina. Penso che la macchina si stia comportando bene anche sul giro singolo. Possiamo ancora migliorare, ma questo è stato uno dei venerdì migliori finora, da un punto di vista tecnico. Avere tanto lavoro davanti a noi è forse la cosa migliore per rimanere con la testa impegnata e affrontare il weekend. Non è facile, ma mi sono concentrato sul lavoro da fare. Su questa pista la qualifica e la partenza sono molto importanti e possono fare la differenza perché è difficile fare sorpassi. Trovarsi in testa dopo le prime curve è cruciale, ma c’è molto lavoro da fare prima di arrivare a quel punto”.

“E’ stato un venerdì normale.” ha commentato Kimi “Abbiamo cercato di fare il nostro lavoro e imparare il più possibile. Le condizioni non sono state semplicissime per molti versi, ma è normale di venerdì. Non facciamo troppa attenzione ai tempi, visto che non contano in una sessione di prove libere. Di certo c’è ancora del lavoro da fare, ma non è andata male e la macchina è andata bene come ci aspettavamo. Speriamo domani di avere la velocità che ci serve”.

dall'Ufficio Stampa Ferrari

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »