GP UNGHERIA - FERRARI: “Possiamo anche essere contenti”


Kimi: poca fortuna con il traffico. 
Il terno al lotto di una qualifica sul bagnato per i piloti della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, si è concluso rispettivamente con la terza e quarta posizione sulla griglia di partenza. Le condizioni non sono state semplici per tutta la durata della sessione, dal momento che ha piovuto con intensità variabile e alcune zone della pista erano allagate, mentre altre quasi asciutte, per cui la scelta delle gomme è stata sempre difficile nelle prime due sessioni, mentre in Q3 la Full Wet è risultata quasi obbligatoria. Le SF71H non sono riuscite a sfruttare al meglio il vantaggio evidente che avevano mostrato nel corso dell’ultima sessione di prove in condizioni di asciutto, ma entrambi i piloti sono determinati nel fare del loro meglio per la gara di domani (70 giri), per la quale al momento non è prevista pioggia e ci si aspettano temperature elevate.

“In generale” Kimi ha commentato “in questo weekend la macchina si è comportata molto bene in tutte le condizioni. In qualifica è stato un po’ difficile, ma mi sono divertito davvero a guidarla. La velocità c’era e la macchina andava bene sul bagnato. Oggi eravamo più competitivi con la pioggia rispetto a quanto visto su altre piste in passato. Sono stato contento perché ultimamente queste condizioni non erano il nostro forte. In Q3 con pneumatici usati eravamo i più veloci, ma con i nuovi set siamo stati un po’ sfortunati con il traffico. Sono rimasto bloccato dietro un’altra macchina e con la pioggia non sono riuscito ad avere un giro pulito. Non potevamo fare niente, dal momento che avevamo poco tempo a disposizione. E’ un peccato perché c’era molta aderenza con i nuovi pneumatici: sono sicuro che avevamo il passo giusto e tutto il resto per ottenere il primo posto, ma dobbiamo essere decisamente contenti del fatto che ora possiamo lottare ad armi pari sul bagnato”.

Seb: macchina buona per la gara
“Non credo che sia stata una brutta sessione in generale” ha detto Seb. “Però non siamo stati abbastanza veloci. Le condizioni erano insidiose ed è stato difficile spremere il massimo dalla macchina, ma penso che i miei giri in generale siano andati bene. Sul bagnato non eravamo così a nostro agio come sull’asciutto, per cui abbiamo un po’ di lavoro da fare. Oggi non è stata una sessione semplice, ma credo che abbiamo fatto bene fino all’ultimo. Ovviamente, ci è mancato qualcosa, ma è così che è andata. Vedremo cosa ci porterà la gara di domani: la partenza è importante, ma la gara dura ben 70 giri, e penso che saremo a posto. Partirò dalla seconda fila, per cui ci concentreremo su ciò che bisogna fare da quella posizione. Comunque, abbiamo una buona macchina che funziona in qualsiasi condizione, e questa è la cosa principale”.

dall'Ufficio Stampa Ferrari

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »