GP SILVERSTONE - TORO ROSSO STR13: montati gli specchietti "ventilati" prendendo spunto da una soluzione Ferrari

Alla presentazione della Ferrari SF71H si era parlato molto degli specchietti innovativi che presentavano all'interno un profilo a cuneo per la gestione dei flussi diretti verso il retrotreno. Grazie alle immagini in arrivo da Silverstone possiamo notare che il primo Team a copiare questa soluzione del Team italiano è la Toro Rosso

Toro Rosso STR13 - La nuova specifica di specchietti retrovisori

Con il passare degli anni anche dei componenti poco importanti come gli specchietti retrovisori hanno assunto delle forme sempre più aerodinamiche per evitare che la loro turbolenza influenzi tutto ciò che ci sta dietro.


La soluzione portata in pista dapprima dalla Ferrari, e da questo decimo appuntamento della stagione anche dal Toro Rosso, ha fatto un ulteriore passo in avanti rendendo dispositivi aerodinamici anche le parti interne degli specchietti stessi. Sono state create delle canalizzazioni per far scorrere l'aria in arrivo dall'avantreno ed evitare che si crei una zona ad alta pressione e di bloccaggio con conseguente aumento in termini di resistenza all'avanzamento. Oltre a ciò c'è da considerare l'aiuto che fornisce la parte interna dello specchietto nel far aderire i flussi alla parte alta delle pance.

Toro Rosso STR13 - La vecchia specifica di specchietti retrovisori

Discorso diverso invece per quanto riguarda il raffreddamento della Power Unit. Se la soluzione pensata dalla Ferrari potrebbe anche dar vantaggi sotto questo aspetto, vista la particolare apertura superiore alle pance utilizzata dal Team italiano, per quanto riguarda la Toro Rosso non si può dir ciò visto che sulla STR13 viene utilizzato un layout più classico di raffreddamento con una sola grande presa di raffreddamento posizionata nell'ingresso delle pance.

Autore: @smilextech

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »