GP SILVERSTONE - PIRELLI: Mercedes e Ferrari leader in FP1 e FP2

MERCEDES E FERRARI LEADER IN FP1 E FP2. 

TEMPERATURE MOLTO ELEVATE A SILVERSTONE
 
IL NUOVO ASFALTO PRESENTA MOLTO GRIP E PARECCHI DOSSI
 
DEBUTTO STAGIONALE PER I P ZERO ICE BLUE HARD SU UNO DEI CIRCUITI PIÙ IMPEGNATIVI DELL’ANNO 

Silverstone, 6 luglio 2018 – Condizioni meteo insolite nelle prime due sessioni di prove libere a Silverstone, con le temperature asfalto che hanno superato i 45° in FP2. Le previsioni dovrebbero rimanere simili per tutto il fine settimana. Lewis Hamilton su Mercedes è stato il più veloce della giornata, grazie al tempo di 1m27.487s ottenuto in FP1 con pneumatici soft: la stessa mescola utilizzata da Sebastian Vettel (Ferrari), davanti a tutti in FP2. Ancora imbattuto l’attuale record del circuito, firmato in qualifica nel 2017 da Hamilton. Il nuovo asfalto di Silverstone è molto veloce, anche se i piloti hanno notato la presenza di parecchi dossi. Oggi sono state utilizzate a lungo tutte e tre le mescole disponibili, compresi i P Zero Ice Blue hard al debutto stagionale. 


MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACING “Non ci sono particolari sorprese: oggi le tre mescole hanno avuto prestazioni in linea con le previsioni e non ci sono stati problemi, anche se Silverstone è uno dei circuiti più impegnativi per i pneumatici a causa delle curve lunghe e veloci. Tra i fattori da considerare anche le temperature molto elevate, e che dovrebbero mantenersi tali per tutto il weekend, il vento che continuava a cambiare direzione e i molti dossi presenti. Nonostante ciò, i piloti sono riusciti a completare il programma odierno, cercando di conoscere il più possibile il nuovo asfalto e il comportamento dei pneumatici su questo tracciato: tra questi anche i P Zero Ice Blue hard, al debutto stagionale. Finora il divario tra le mescole è leggermente più elevato rispetto a quanto previsto, con circa due secondi tra hard e soft”.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »