GP SILVERSTONE: i voti della decima gara

Sebastian Vettel vince il Gran Premio di Gran Bretagna! La Ferrari batte la Mercedes nel suo fortino! 
Segue Hamilton in 2^ posizione con una gran rimonta quindi Raikkonen, Bottas e Ricciardo. Ritirato Verstappen.



Ma vediamo insieme i voti per questa gara:

Ferrari: 10 al team; 10 a Vettel; 9 a Raikkonen
Grande prova di forza della Ferrari qui che fin dal venerdì si mostra competitiva: gli aggiornamenti portati funzionano ed è un'ottimo segnale. 
Anche la strategia è ok: il treno si soft nuovo avanzato si rivela prezioso in gara per la seconda sosta sotto safety car.
Super Vettel: 2° in qualifica a 44 millesimi con anche un problema al collo; perfetto in gara sia nello scatto al via, sia nel sorpasso a Bottas dopo la safety car per riprendersi la leadership. 
Ottima gara anche per Raikkonen, 3° in qualifica e 3° in gara, nonostante la penalità di 10 secondi per il contatto con Hamilton. Dista 55 lunghezze da Vettel, ma ha due zeri nello score...




Mercedes: 7 al team; 9 a Hamilton, 8 a Bottas
Dovevano fare sfracelli e invece si sono ritrovati a lottare con Ferrari. L'aver montato la PU n.3 a Bottas (la 2 è comunque ancora utilizzabile) non è un buon segno. Super Hamilton sia in qualifica, dove trova un giro dei suoi per mettersi davanti che in gara, dove compie una gran rimonta dell'ultima posizione del primo giro. 
Bottas bene al via, quando si mette subito secondo e bravo nella difesa iniziale su Vettel dopo safety car; poi le sue gomme risentono dei tanti giri...




Red Bull: 7 al team; 7.5 a Verstappen; 7 a Ricciardo
Non sono mai stati in lotta per la vittoria, ma su questa pista si sapeva. 
Buona gara in ogni caso: Verstappen ottimo sia al via, a mettersi davanti a Raikkonen che alla ripartenza da SC con un gran sorpasso sempre sul finlandese che l'aveva attaccato. Peccato per il ritiro per problemi tecnici. 
Non si capisce bene la strategia con Ricciardo: non male all'inizio, a sfruttare anche la penalità di Kimi, ma poi lo richiamano per il secondo pit quando le gomme vanno ancora. Anche sfortunati a farlo due giri prima della safety car.




Renault: 6 al team; 7 a Hulkenberg; 5 a Sainz
Gara a due facce all'interno del box: Hulkenberg, discreto in qualifica, porta a casa il 6° posto con una strategia che gli fa usare la gomma hard; Sainz, invece  fuori in Q1 al sabato e protagonista di un incidente con Grosjean alla domenica. Da rivedere...



Force India: 6 al team; 7,5 a Ocon; 5 a Perez
Anche qui, come per Renault, gara a due facce. Buono Ocon: 10° in qualifica, chiude 7° alle spalle di Hulkenberg; Perez, invece, rimane escluso in Q2 al sabato e chiude 11° con l'episodio al via che poteva causare un bel botto. Anche lui da rivedere...




McLaren: 5 al team; 8 ad Alonso; 4 a Vandoorne
In pratica la stessa situazione di settimana scorsa. Alonso tira fuori tutto il suo talento e ancora una volta porta la macchina a punti lottando in pista; Vandoorne rimane escluso in Q1 al sabato e chiude la gara 12^ posizione davanti solo alle Williams.
Il 5 al team è di incoraggiamento: se iniziano a "cadere le teste" nel team, è segno che qualcosa inizia a muoversi...




Haas: 7 al team; 6,5 a Magnussen; 5 a Grosjean 
Dopo l'ultima gara ci si aspettava qualcosa in più. Magnussen a punti, ma viene passato da Hulkenberg, Ocon e Alonso.
Da rivedere ancora una volta Grosjean: nelle libere mette la macchina a muro provando l'impossibile e in gara rimane coinvolto nell'incidente con Sainz. Unica nota positiva la qualifica




Toro Rosso: 5 al team; 7 a Gasly; NC a Hartley
Il cedimento strutturale avuto dalla sospensione di Hartley nelle libere 3 non è di certo una buona cosa per il team. Grande la voglia di gareggiare, ma non riesce nemmeno a scendere in pista.
Bravo Gasly, che nonostante le paure per la macchina, porta a casa un punticino per la squadra, almeno finché i commissari non glielo tolgono con una penalità di 5 secondi per un contatto con Perez, ma che lascia molti dubbi...




Williams: 0 al team; 2 a Stroll; 3 a Sirotkin
Beh, la situazione del team è anche fin troppo nota. 
Devono ripartire da un foglio bianco: prima per il team e poi per la macchina. 
Imbarazzante il fallimento della nuova ala posteriore. 
Per quanto si è visto, Stroll peggio di Sirotkin, addirittura a mettere in difficoltà Hamilton nel doppiarlo...





Alfa Romeo Sauber: 6 al team; 6,5 a Ericsson; 8 a Leclerc

Non vedono la bandiera a scacchi, ma comunque la macchina va
Buona la qualifica per entrambi; peccato per la gara.
Leclerc costretto al ritiro per un problema con il fissaggio di uno pneumatico, ma dobbiamo sottolineare che si trovava a lottare con Hulkenberg. 
Ericsson fa lo stesso errore di Grosjean nelle libere, ma fino a quel momento la sua gara era positiva. La differenza con il compagno di squadra si nota chiaramente...





@AleRana95






Share this

Related Posts

Previous
Next Post »