GP AUSTRIA: i voti della nona gara

Max Verstappen vince il gran premio d'Austria! Seguono le Ferrari di Raikkonen e Vettel, quindi le due Haas. 
Entrambi ritirati i Mercedes, così come Ricciardo, per problemi tecnici. 



Ma vediamo insieme i voti per questa gara:

Red Bull: 8 al team; 10 a Verstappen; 5 a Ricciardo
Decidono di rientrare ai box in regime di virtual safety car e la scelta ripaga ampiamente.
Verstappen al top; da qualche gara a questa parte usa la testa e si vede: gestisce bene la gomma e riesce a non soffrire il blistering, cosa che invece succede al suo compagno di squadra e che è costretto alla seconda sosta prima del ritiro. 



Ferrari: 7,5 al team; 9 a Raikkonen; 8 a Vettel
Anche per loro, ottima la scelta di rientrare ai box con VSC, poi la gestione gomma dei piloti è perfetta e del blistering non c'è traccia. 
Molto pimpante Raikkonen, sia al via quando riesce ad impensierire i Mercedes, sia dopo quando deve rimontare su Ricciardo. Bene anche Vettel, che al via si tiene lontano dai guai e infatti perde qualche posizione. La penalità rimediata è un concorso di colpa: il team doveva avvisarlo via radio, ma lui doveva guardare negli specchietti nel giro di rilascio...



Haas: 9 al team; 9 a Grosjean; 8,5 a Magnussen
Un weekend perfetto per loro; raccolgono il massimo possibile sfruttando anche i guai altrui e chiudono in 4^ e 5^ posizione. Mezzo voto in più a Grosjean che (finalmente) usa la testa e riesce anche a mettersi dietro Ricciardo in qualifica. Tanti punti portati a casa.



Force India: 7 al team; 7 a Perez; 7 a Ocon
Dopo una qualifica abbastanza deludente, portano a casa punti con entrambe le vetture. Nulla da segnalare...



McLaren: 4 al team; 8 a Alonso; 4 a Vandoorne
Su questa pista dovevano essere in difficoltà e si è visto ampiamente.
Alonso tira fuori il suo talento e riesce a portare la macchina in Q2, ma aggiustamenti non consentiti fatti dalla squadra lo costringono a partire dalla pit lane e nonostante ciò chiude 8°. Vandoorne non pervenuto: in qualifica fuori in Q1; in gara ritirato nel finale



Alfa Romeo Sauber: 8 al team; 7 a Leclerc; 8 a Ericsson
Continuano i progressi per il team, a punti con entrambe le macchine. Certo, senza i ritiri davanti oggi sarebbero stati fuori, ma partivano entrambi in penultima fila.
Un errore per Leclerc al via dimostra che pur facendo grandi passi avanti gara dopo gara, ha ancora tanta strada da fare



Toro Rosso: 6 al team; 6 a Gasly; 5 a Hartley
C'è ancora molto da fare all'interno del team per essere competitivi. Gara abbastanza anonima per entrambi i piloti con Gasly che chiude 11°; Hartley ritirato per problemi alla power unit (nuova) che lo aveva costretto a partire dal fondo



Renault: 5 al team; 6 a Sainz; 6 a Hulkenberg
Anche qui oggi non ci siamo: la qualifica va bene, entrambi sono in Q3, ma la gara è un'altra storia. Hulkenberg costretto al ritiro per problemi di affidabilità dopo pochi giri; Sainz caduto nelle retrovie per problemi di fissaggio di uno pneumatico al pit stop.



Williams: 2 al team; 5 a Sirotkin; 5 a Stroll
La gara dei piloti non è così male, ma con la macchina che hanno tra le mani non possono sperare in nulla. Gli unici addirittura doppiati di due giri. 
Non ci siamo proprio, è proprio la struttura interna del team a non esserci.



Mercedes: 4 al team; 7 a Hamilton; 8 a Bottas
Entrambi si ritirano, ma i problemi sono tecnici. Perfetto Bottas al sabato; un po' meno al via quando Hamilton e altri lo superano, ma con un gran sorpasso torna 2°. Il cambio poi lo tradisce. Hamilton al contrario: non perfetto in qualifica, ma ottimo nello scatto al via. Poi la strategia sbagliata del muretto lo porta a dover inseguire, ma la macchina abbandona anche lui. Poteva anche evitarsi tutto il piagnucolare via radio...
Forse tutte le novità portate tra qui e la Francia per tornare davanti a Ferrari non erano poi  così pronte...



@AleRana95









Share this

Related Posts

Previous
Next Post »