STAGIONE 2016: le pagelle di Alessandro Rana

0
Con la stagione 2016 ufficialmente in archivio; è il momento di
tirare le somme. Vediamo insieme il pagellone del campionato:

  MERCEDES:
la coppia
Hamilton – Rosberg
ha collezionato ben 20
pole
position
su 21 gare; 19 vittorie e 9 giri veloci. Il
titolo piloti se l’è aggiudicato,
all’ultimo respiro, Nico Rosberg
con 8 pole e 9 vittorie; il tedesco ha dimostrato maggiore
maturità
rispetto alle stagioni precedenti; Hamilton, al contrario, al
rientro dalle pause (vedi inizio stagione e subito dopo la sosta estiva) è
sempre sembrato un po’
“assonnato”. Anche la sfortuna però ci ha
messo del suo: l’
affidabilità non è sempre stata al top per lui. 

I numeri comunque parlano da soli…… stagione impressionante per entrambi.

 VOTO 10 al team; 9 a Hamilton; 10 a Rosberg

  REDBULL: quello che ha fatto Ferrari tra il 2014 e il 2015, questa volta l’ha
fatto Red Bull, che pur essendo partita in sordina è diventata (quasi sempre
chiaramente) la seconda forza del campionato. Hanno portato al debutto
il giovane Verstappen, che alla prima, ha portato la squadra sul gradino
più alto
del podio (complice l’auto eliminazione dei Mercedes). Peccato
solo qualche sua manovra “scorretta” durante la stagione. Anche la Vittoria di
Ricciardo in Malesia è dovuta ai problemi Mercedes, ma il lavoro svolto nella
stagione è stato eccellente. Occhio al 2017….
VOTO 8,5 al team; 8 a Ricciardo; 8
a Verstappen

  FERRARI:
dopo la stagione 2015 sicuramente ci si aspettava molto di più dalla
rossa. L’avvio di stagione è stato molto critico, soprattutto nel campo affidabilità
e le poche chance di vittoria durante la stagione sono state vanificate spesso
da strategie errate. Raikkonen senza dubbio meglio di Vettel:
il finlandese si è adattato molto bene alla nuova monoposto, congeniale al suo
stile di guida; per il tedesco si può parlare di una stagione no…… 9 podi in
totale in 21 gare sono decisamente troppo pochi
VOTO 5 al team; 7- a Vettel; 7 a
Raikkonen

  FORCE INDIA: per essere una
squadra in perenne difficoltà economica, stagione molto positiva per il team. Perez
in gran forma
durante tutta la stagione; Hulkenberg pare essersi rivitalizzato
quando ha annunciato il suo ingaggio in Renault per il 2017. Con la vettura che
hanno tra le mani, hanno raccolto il massimo, sempre.
VOTO
6,5 al team; 6 a Hulkenberg; 7 a Perez

  WILLIAMS:
dopo il 2014 in cui spesso era seconda forza e il 2015 decisamente deludente,
ulteriore
passo indietro
. Un solo podio per Bottas e nemmeno l’ombra con
Massa. In due anni sono passati dalla lotta con Ferrari a quella con Force
India (uscendone sconfitta) per il quarto posto nel mondiale costruttori.

Massa annuncia il ritiro dalle corse: un vero peccato perdere un pilota, ma
prima ancora, un ragazzo come lui nel circus.

VOTO
5 al team; 6 a Bottas; 6 a Massa (voto alla carriera: 8)

  MCLAREN: una stagione
sicuramente molto
più positiva rispetto a quella del 2015, ma per un
team come McLaren non basta. La power unit Honda necessita ancora di parecchio
sviluppo, anche se le migliorie si notano, con
i piloti parecchie volte a
punti

Button annuncia il ritiro dalle corse: ma cede il voltane ad un giovane molto
promettente: Vandoorne. Nell’unica gara in cui ha sostituito l’infortunato
Alonso ha regalato il primo punto stagionale al team. 

VOTO 6,5 al team; 7 ad Alonso; 7 a
Button (voto alla carriera: 8)

  TORO ROSSO: un’altra stagione positiva per il “baby team”, che ha visto il ritorno
(dalla quinta gara) di Kvyat. A inizio stagione la PU Ferrari 2015
faceva la differenza; durante la stagione, però, era chiara la mancanza di
sviluppo
in quella direzione. Qualche errore di troppo per il russo, in
parte comprensibili, vista la “degradazione”; al contrario buona la stagione
per Sainz, quasi sempre a punti, proprio nella prima parte del
campionato.
VOTO 6,5 al team; 7 a Sainz; 5,5 a Kvyat

   HAAS:
alla sua prima stagione in F1, campionato a due facce per il team
americano.

Nella prima parte di stagione, sono arrivati i punti, addirittura già alla
prima gara con Grosjean. Nella seconda, la poca esperienza si è sentita e le
prestazioni sono calate. Tutti aspettavano il ritorno alle corse di Gutierrez,
ma alla fine non si è visto…..

VOTO
6 al team; 6,5 a Grosjean; 5 a Gutierrez

  RENAULT:
decisamente una
stagione negativa questa per il team sempre alle prese con enormi
problemi. A loro discolpa solo l’ammissione fin dal principio, dicendo di
puntare direttamente al 2017/18. Sicuramente andare a punti solo 3 volte
durante tutta la stagione non è una bella immagine per il team. Palmer non si
capisce bene il perché resti in Formula 1; Magnussen bocciato per la seconda
volta da un team con un “nome”.

VOTO 4 al team; 5 a Palmer; 5 a Magnussen

  SAUBER: la situazione economica
a dir poco critica ha condizionato tutto il campionato, rendendo così la stagione
decisamente fallimentare
. Unica nota positiva il gran premio del Brasile,
quando sotto la pioggia e con la vettura che conta meno, sono arrivati i primi
e tanto sperati (€) punti. Nasr ed Ericsson non pervenuti; a parte
l’apparizione del brasiliano nella gara di casa.
VOTO 4 al
team; 6 a Nasr; 5 a Ericsson

  MANOR:
il team è passato dalla PU Ferrari a quella Mercedes e la
differenza si è vista. Wehrlein è riuscito a conquistare 1 punto;
al suo fianco si sono visti Haryanto (di cui è sconosciuto il motivo della sua
presenza in F1) e Ocon, che ha dimostrato di essere un buon pilota.
VOTO
6 al team; 6 a Wehrlein; 6 a Ocon; 4,5 a Haryanto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui