GP MELBOURNE: le pagelle

0
Il primo GP della stagione se lo aggiudica il campione del
mondo in carica Lewis Hamilton, seguito dal compagno di squadra Nico Rosberg e
dalla ritrovata Ferrari guidata da Sebastian Vettel. Di seguito i voti ai
protagonisti del Gran premio.
LEWIS HAMILTON   Voto 10
C’è ben poco da dire: ha dimostrato di essere il campione in
carica. Parte in pole, non rischia praticamente nulla e si porta a casa una
vittoria che pesa tanto sul suo morale e su quello del diretto avversario nonché
compagno di squadra Nico Rosberg. Il pilota britannico ha messo subito le cose
in chiaro e sembra essere sempre più forte mentalmente, sicuro delle proprie
capacità e del suo talento innato. Chi ben comincia è già a metà dell’opera.
Determinato.
NICO ROSBERG   Voto 7 e mezzo
Tutto inizia dalle “brutte” qualifiche (stiamo comunque
parlando di un secondo posto) disputate dal vice campione del mondo. In gara,
poi, non c’è mai stata storia. Lewis, infatti, ha sempre avuto un passo gara
migliore e il pilota tedesco non è mai riuscito a ridurre il gap tanto da poter
usufruire del DRS. L’anno scorso uscì da Melbourne vincitore, quest’anno da
sconfitto. C’è una stagione intera davanti per rifarsi ma Hamilton, quest’anno,
sembra più difficile da battere. Avvertito.
SEBASTIAN VETTEL   Voto 8 e mezzo
Vettel c’è, la Ferrari pure. L’ex pilota Red Bull sembra
aver portato una ventata di aria fresca a Maranello. Non è autore di una
qualifica perfetta ma in gara, pittando dopo Massa, a suon di giri veloci
sopravanza il pilota della Williams e chiude la gara con un prezioso terzo
posto. La capacità di far squadra e la positività (e forse anche quel “Forza
Ferrari” detto alla radio) di Sebastian non fa altro che aumentare il feeling
con i tifosi ferraristi inizialmente un po’ scettici. Umile.
FELIPE NASR   Voto 8
Grandissima gara per il nuovo arrivato in F1! A Melbourne,
con una buona Sauber motorizzata Ferrari, taglia il traguardo al quinto posto.
Sorprendente.
CARLOS SAINZ   Voto 7 e mezzo
E’ mancata solo un po’ di fortuna allo spagnolo della Toro
Rosso. Autore di un’ottima partenza, Carlos conduce una gara priva di sbavature
e ,senza il problema durante il pit stop, l’avremmo sicuramente trovato più
avanti nell’ordine d’arrivo. Tenace.
KIMI RAIKKONEN   Voto 7
E’ vero, si è ritirato, ma il finlandese sembra ritrovato. Il
dado spanato della posteriore sinistra pone fine alla sua gara anticipatamente,
tuttavia ha dimostrato di avere un buon feeling con la nuova SF15-T.
Sfortunato.
FELIPE MASSA   Voto 7 e mezzo

DANIEL RICCIARDO   Voto 5

NICO HULKENBERG   Voto 6

di Antonino Giampaolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui