ANALISI TECNICA GP. UNGHERIA - TUTTE LE NOVITA' PORTATE IN PISTA DAI VARI TEAM

Add Comment
McLAREN
La McLaren ha proseguito lo sviluppo della Mp4-27. Dopo aver introdotto allo scorso Gp di Germania delle nuove fiancate completamente ridisegnate, in Ungheria la squadra di Woking ha introdotto parecchie novità al retrotreno soprattutto nella zona del diffusore che ora è dotato di un nolder superiore con un andamento curvilineo alle due estremità (vedi foto in basso)



CHIARIMENTO DELLA FIA SULLE MAPPATURE DEL MOTORE

Add Comment
Finalmente la FIA ha inviato un fax di chiarimento sul caos che è successo al Gp di Germania sulla violazione da parte della Red Bull Renault dell'aerticolo 5.5.3.


La nota non è stata resa pubblica ma secondo idiscrezioni della nota rivista inglese Autosport i team dovranno scegliere di utilizzare una mappatura motore tra quelle usate nelle oprime quattro gare. Tale mappatura dovrà essere controllata e autorizzata dalla FIA in modo che i commissari abbiano una mappatura di riferimento per ogni team. A quel punto, l’andamento della coppia del motore per regimi superiori ai 6000 giri/minuto non potrà avere variazioni maggiori del 2%, in più o in meno, rispetto alla mappatura di riferimento.
Proviamo a spiegare meglio e a chiarire le idee su quanto successo al Gp di Germania sulle mappature motore della Red Bull - Renault.
Jo Bauer, delegato tecnico della Fia, riscontra una difformità sulle mappature usate dai piloti Red Bull e quelle usate nelle gare precedenti. La difformità sta nel fatto che il motore a medio regime, fornisce un valore di coppia massima molto minore rispetto a quanto visto nelle gare precedenti. Turro questo va a violare l'articolo 5.5.3 "perchè i motori possono dare più coppia, a un certo regime, nella fascia media". 
La FIA, invece, va oltre e dice: "Questa nuova mappatura di coppia può alterare artificialmente le caratteristiche aerodinamiche delle vetture, contro alla disposizione tecnica TD036-11".

Proviamo a semplificare il più possibile tali concetti in modo che tutti possano capire cosa è successo e cosa succederà con il nuovo chiarimento della FIA.

ANALISI TECNICA GP. GERMANIA

Add Comment
FERRARI


La Ferrari si è presentata al Gp di Germania con ulteriori modifiche sulla F2012.

Durante le prove è stata usata la nuova ala anteriore che non è ancora stata usata durante le qualifiche e gara. Questo sembra il Gp giusto per far debuttare in gara l'attesissima ala anteriore che i tecnici reputano importantissima per il bilanciamento ottimale della monoposto.

Confronto fotografico tra vecchia e nuova ala



Sono stati modificati ulteriormente gli scarichi: le feritoie in fianco al cambio sono state maggiorate per migliorare  l'efficacia dell'estrazione dell'aria calda, temendo le alte temperature estive.

RED BUL SOTTO INVESTIGAZIONE PER MAPPATURA MOTORE IRREGOLARE

Add Comment
La Red Bull e' sotto investigazione dalla FIA, in quanto Jo Bauer ha riscontrato un' irregolarità nella mappatura del motore Renault. Da quello che si capisce dal comunicato FIA e' che la coppia massima erogata dal motore Renault ai medi regimi e' nettamente inferiore rispetto a quella registrata in altri eventi.
Secondo la FIA, la Red Bull avrebbe violato l'articolo 5.5.3 del regolamento tecnico 2012 secondo cui il motore deve essere in grado di aumentare il valore di coppia al crescere dei giri nel regime medio di utilizzo.


In pratica  non tutta la benzina viene inviata nella camera di scoppio per essere invece inviata negli scarichi, dove si incendia in una post - combustione. Quindi Red Bull continua ad utilizzare gli scarichi soffianti...

E' prevista, prima del Gp di Budapest, una precisazione della Federazione per impedire che i team utilizzino queste "furbe" mappature del motore.

Ecco il comunicato della FIA






Ci eravamo già accorti che qualcosa di strano era presente sulla Red Bull, infatti questo blog, aveva pubblicato già un articolo in qui anticipava quanto scoperto solo al Gp di Germania dalla FIA
SOSPETTO SOFFIAGGIO DEI GAS DI SCARICO SULLA RB8
FERRARI E RED BULL UTILIZZANO "SCARICHI HELMHOLTZ"

FERRARI E RED BULL UTILIZZANO "SCARICHI HELMHOLTZ"

Add Comment
Analizzando alcune foto scattate ai Box di Silverstone si è potuto capire che sia la Red Bull che la Ferrari adottano il famoso polmone sugli scarichi. Questo polmone situato negli scarichi è anche chiamato "scarico di Helmholz".  


Questo tipo di scarico è caratterizzato da un ramo cieco in uscita, ovvero una specie di contenitore, che va a raccogliere i gas di scarico quando la pressione è elevata. Tali gas raccolti vengono rilasciati quando il pilota rilascia l'acceleratore (pressione nei condotti  si abbassa).
Grazie a questo particolare sistema anche in rilascio di acceleratore c'è un uscita dagli scarichi di gas roventi che vanno ad alimentare il diffusore aumentando il carico aerodinamico dell'intera monoposto.
Oltre a questo concetto non è da sottovolautare il fatto che utilizzando una camera di risonanza negli scarichi è possibile mantenere in pressione lo scarico favorendone l'espulsione dei gas combusti all'esterno dei cilindri.

SOSPETTO SOFFIAGGIO DEI GAS DI SCARICO SULLA RB8

Add Comment
La RB8 sta utilizzando un motore Renault con un particolare sistema di soffiaggio dei gas di scarico!

Nel video di seguito si sentono le tonalità provenienti dagli scarichi durante il gran premio di Valencia (siamo alla prima variante dopo il rettilineo) ed è possibile percepire quanto segue:

  1. Il suono in fase di rilascio è più cupo. Questo perché sembra che abbiamo la possibilità di tagliare il funzionamento di alcuni cilindri (diverse fonti indicano 4)
In realtà sembra che già in questa fase sia presente un soffiaggio che stabilizzerebbe il retrotreno durante la frenata. Potrebbero riuscire a tenere aperte le farfalle per maggior tempo (“aggirando il regolamento”)  e/o utilizzare un accumulatore / compensatore che permetta di immagazzinare un surplus di gas di scarico in fase di “non accelerazione”.

 

ANALISI TECNICA GP. GRAN BRETAGNA - PARTE 2

Add Comment
Williams
La Williams si è presentata per l'attesissimo Gp di casa con alcune importanti novità aerodinamiche:

- diverso disegno delle pance nella zona in cui sono sistemati i radiatori. Presenta anche una piccola pinna in stile McLaren
- di nuovo disegno anche le prese dei freni anteriori che ormai sono diventati dei veri e proprio deviatori di flusso (vedi foto in basso)


- Nuova anche l'ala anteriore con i sostegni della camera car montate fra i due piloni di sostegno dell'ala e con  flap modificati 


Lo scopo degli aerodinamici Williams è di aumentare la  portata del flusso d'aria verso la zona posteriore della monoposto, per aumentare il carico aerodinamico senza incidere sul "drag"della vettura.

Sauber
La Sauber ha continuato a sviluppare la propria monoposto nella zona delle fiancate e degli scarichi. 
Gli aerodinamici hanno eliminato la piccola gobba che serviva per indirizzare il flusso dei gas caldi nella zona compresa tra la ruota posteriore e l'estremità del diffusore.


 Con questo nuovo disegno delle fiancate e degli scarichi, gli aerodinamici hanno cercato di aumentare la portata d'aria nella zona a Coca Cola della vettura in modo da aumentare il carico. Di nuovo disegno anche il diffusore e il cofano motore

Caterham
La scuderia diretta da Gascoyne, ha fatto debuttare a Silverstone una versione B della propria monoposto grazie al prezioso lavoro fatto dal nuovo aerodinamico John Iley.
Ecco le novità che sono state portate:
- nuovo alettone anteriore 
- prese dei freni simili a quelle usate dalla Williams
- fiancate modificate con scarichi molto simili a quelli della McLaren
- nuovo diffusore posteriore

Alcune di queste novità non sono state usate in qualifica e in gara a causa della pioggia che non ha permesso al team di testarle nel migliore dei modi. Parecchie di queste novità verranno portare in pista ad Hockheneim


ANALISI TECNICA GP - GRAN BRETAGNA - PARTE 1

Add Comment
Red Bull
La Red Bull si è presentata al Gp di Gran Bretagna con un ulteriore affinamento nella zona degli scarichi. Nella foto in basso potete notare l'introduzione di una piccola gobba nella zona terminale delle fiancate dove sono presenti i terminali di scarico. Questo rigonfiamento ha lo scopo di incanalare i gas caldi provenienti dai terminali di scarico nella zona compresa tra la parte esterna del diffusore e le ruote posteriori.
Sono stati mantenuti i due canali nella parte bassa della carozzeria: un canale va a sfociare nella zona centrale dove si inserisce lo starter del morotino di avviamento, l'altro, invece, va ad alimentare i canalòi laterali dove arriva l'aria calda proveniente dagli scarichi.


foto By Clausellf1

Comparazione tra la soluzione di scarico utilizzata a Valencia e quella utilizzata a Silverstone


Dalla foto in basso sembra che la Red Bull utilizzi una camera di risonanza nel loro sistema di scarico. Questo sistema, chiamato anche "polmone" è una sorta di vaso espanso posizionato sui condotti di scarico che permette di produrre un effetto soffiaggio degli scarichi stessi, senza l’ausilio di mappature studiate ad arte per il motore. Ovviamente l’efficienza di tale espediente non è la medesima di quella ottenuta con la taratura della centralina, ma darebbe comunque un piccolo recupero in termini di carico aerodinamico andando ad aumentare la potenza del flusso proveniente dal propulsore in rilascio, facendolo soffiare più energicamente sulle parti verso le quali i gas vengono indirizzati.



McLAREN
Venerdì, Hamilton ha utilizzato una nuova versione dell'alettone anteriore che è stata in seguito utilizzata anche da Button. Datta foto in basso, tratta da sito www.finalsector.co.uk, si possono confrontare i due tipi di ala. Il nuovo alettone è progettato per indirizzare al meglio il flusso nella zona delle ruote ed è possibile variare l'incidenza dei flap senza interferire in modo gravoso sui flussi che investono il resto della monoposto


La scuderia di Woking, durante le prove libere di Venerdì, ha provato una soluzione delle prese dei freni che permettono un'espulsione regolabile del calore. Tale soluzione è analoga a quella che la McLaren utilizza al posteriore già dal Gp di Barcellona

Diffusore Silverstone
Diffusore Valencia



Come si può vedere dalle due immagini qui sopra i tecnici della  McLaren hanno  rimosso l'elemento esterno verticale e orizzontale della barella. Questa modifica  dovrebbe aiutare i canali esterni del diffusore ad interagire nel migliore dei modi con il flusso d'aria calda proveniente dagli scarichi e indirizzato verso le ruote posteriori. Il tutto senza disturbare i canali interni.

Ferrari

Durante le prove libere è stato utilizzato il nuovo alettone anteriore che poi non è stato utilizzato in qualifica e in gara a causa dell'uscita di pista a fine prove di Alonso. Quindi, in gara, entrambi i piloti hanno utilizzato la vecchia ala. 
La nuova ala è dotata di paratie completamente riviste le quali hanno una lunghezza maggiore e sono dotate di un nolder posizionato nella parte superiore delle paratie. Sono ben visibili nella foto, quattro piccole soffiature nella parte bassa delle paratie laterali.

Nella foto in basso potete notare il confronto tra l'ala utilizzata a Valencia e quella che i tecnici hanno studiato appositamente per questo tracciato. 

Sono stati installati anche sulla monoposto di Felipe Massa i nuovi specchietti retrovisori che Alonso aveva già utilizzato nello scorso Gran Premio. Questi specchietti sono integrati con i piccoli deviatori di flusso presenti ai lati dell'abitacolo. Nella foto in basso potete chiaramente vedere il confronto tra la vecchia soluzione (Canada) e la nuova soluzione (Valencia).

La Ferrari F2012  ha utilizzato gli scarichi modificati che erano stati collaudati e poi abbandonati a Valencia (vedi foto).

 Con questi scarichi il flusso dei gas di scarico viene indirizzato ancora più esternamente e molto più in basso rispetto a quanto fatto con gli scarichi usati in Canada e Valencia. La forma delle pance sembra rimasta invariata mentre i terminali di scarico, analizzando le foto, sembrano arretrati rispetto alla precedente soluzione.

Confronto tra il sistema di scarico usato a Valencia e quello che verrà usato su questo tracciato

Ha subito qualche modifica anche il cofano motore per migliorare la pulizia dei flussi d'aria verso la zona posteriore della monoposto. Dalla foto potete vedere la comparazione tra il vecchio cofano motore e quello nuovo


Lotus
La scuderia di Enstone, nel Gp di casa, non ha portato tantissime novità. Solo un piccolo affinamento all'ala anteriore a cui è stata aggiunta una piccole aletta sul profilo principale in modo da deviare il flusso verso la piastra terminale dell'ala.

Sauber
La scuderia elvetica si  è presentata a Silverstone con un nuovo disegno delle fiancate soprattutto nella zona degli scarichi. Lo scopo di questa modifica è quello di aumentare la portata d'aria nella zona a Coca Cola della monoposto per aumentare il carico generato. E' stato anche modificato il diffusore e il cofano motore per adattarli nel migliore dei modi alle nuove fiancate della monoposto.




FERRARI F2012 - MODIFICHE TECNICHE - GP. GRAN BRETAGNA

Add Comment
La Ferrari, durante le prove libere bagnate di ieri, non ha ancora mostrato tutte le novità tecniche che gli ingegneri guidati da Pat Fry avevano portato per il veloce tracciato inglese. Siamo in attesa di vedere il nuovo diffusore che probabilmente verrà montato in vettura solamente durante le prove libere del Sabato Mattina.
Durante le libere si è notato che sono stati installati anche sulla monoposto di Felipe Massa i nuovi specchietti retrovisori che Alonso aveva già utilizzato nello scorso Gran Premio. Questi specchietti sono integrati con i piccoli deviatori di flusso presenti ai lati dell'abitacolo. Nella foto in basso potete chiaramente vedere il confronto tra la vecchia soluzione (Canada) e la nuova soluzione (Valencia).


La Ferrari per lottare per i primi posto su questo tracciato punta tantissimo sul suo nuovo alettone anteriore. L'alettone anteriore, in una monoposto di Formula 1, è importantissimo in quanto ' l'elemento chiave per dividere i flussi aerodinamici ed influenzare l'andamento di essi lungo tutto il veicolo.
Con questa ala, i tecnici di Maranello, vogliono recuperare parte dell'effetto flessibilità che i nuovi test imposti dalla FIA avevano fatto perdere. L'intento dell equipe di Tombazis è quello di far sì che l'ala si pieghi alle sue estremità avvicinandosi al suolo in modo da garantire un sigillo aerodinamico nella zona anteriore.
 
Il  nuovo alettone anteriore è ' stato testato, sia da Massa che da Alonso.
Tale ala è dotata di paratie completamente riviste le quali hanno una lunghezza maggiore e sono dotate di un nolder posizionato nella parte superiore delle paratie.

Sono ben visibili nella foto, quattro piccole soffiature nella parte bassa delle paratie laterali. Un esemplare di questa nuova ala è stato danneggiato, durante le prove libere di ieri, da Fernando Alonso.
Solo questa mattina o al massimo durante le prove di qualificazione riusciremo a capire se i tecnici della Ferrari saranno riusciti a ripararla.


Nella foto in basso potete notare il confronto tra l'ala utilizzata a Valencia e quella che i tecnici hanno studiato appositamente per questo tracciato.


La Ferrari F2012 che abbiamo visto ieri durante le libere ha utilizzato gli scarichi modificati che erano stati collaudati e poi abbandonati a Valencia (vedi foto).


 Con questi scarichi il flusso dei gas di scarico viene indirizzato ancora più esternamente e molto più in basso rispetto a quanto fatto con gli scarichi usati in Canada e Valencia. La forma delle pance sembra rimasta invariata mentre i terminali di scarico, analizzando le foto, sembrano arretrati rispetto alla precedente soluzione.

Confronto tra il sistema di scarico usato a Valencia e quello che verrà usato su questo tracciato


Ha subito qualche modifica anche il cofano motore per migliorare la pulizia dei flussi d'aria verso la zona posteriore della monoposto. Dalla foto potete vedere la comparazione tra il vecchio cofano motore e quello nuovo



RED BULL RB8 - MODIFICHE AGLI SCARICHI - GP. GRAN BRETAGNA

Add Comment
La Red Bull si è presentata al Gp di Gran Bretagna con un ulteriore affinamento nella zona degli scarichi. Nella foto in basso potete notare l'introduzione di una piccola gobba nella zona terminale delle fiancate dove sono presenti i terminali di scarico. Questo rigonfiamento ha lo scopo di incanalare i gas caldi provenienti dai terminali di scarico nella zona compresa tra la parte esterna del diffusore e le ruote posteriori.
Sono stati mantenuti i due canali nella parte bassa della carozzeria: un canale va a sfociare nella zona centrale dove si inserisce lo starter del morotino di avviamento, l'altro, invece, va ad alimentare i canalòi laterali dove arriva l'aria calda proveniente dagli scarichi.



foto



MODIFICHE AERODINAMICHE SULLA MARUSSIA - GP. SILVERSTONE

Add Comment
La Marussia, stamane, ha condotto degli aerotest sul rettifilo di Duxford per collaudare un importante steep aerodinamico che intendono portare sul circuito di Silverstone.
La squadra diretta da John Booth ha installato in vettura un nuovo alettone posteriore, un fondo modificato e soprattutto delle pance completamente riviste con gli scarichi che vanno a sfruttare l'effetto Coanda per indirizzare i gas caldi tra l'estremità del diffusore e le ruote posteriori.






ANALISI TECNICA LOTUS E20 - GP. VALENCIA

ANALISI TECNICA LOTUS E20 - GP. VALENCIA

Add Comment
La Lotus E20 si è presentata sul circuito cittadino di Valencia con alcune importanti novità tecniche:

1. nuove prese d'aria dei freni asimmetriche di chiara ispirazione Force India

2. tre diverse ali anteriori per adattare nel migliore dei modi la E20 al tracciato spagnolo. Uno di quelli nuovi è stato usato da Grosjean (vedi foto in basso).Sulla nuova ala sono cambiate le paratie laterali con l'aggiunta di un soffiaggio nella parte finale. E' stato inserito un nolder ricurvo sul secondo flap principale, mentre sono apparsi anche dei flap rialzati sopra il profilo principale utili ad aumentare il carico.

Raikkonen ha preferito usare un mix: base dell'alettone del Canada dotato della parte terminale del secondo flap della nuova soluzione. Il pilota finlandese ha avuto a disposizione un nuovo servosterzo che ha finalmente risolto i problemi di guida del pilota (vedi foto in basso)




ANALISI TECNICA MCLAREN MP4-27 - GP. VALENCIA

ANALISI TECNICA MCLAREN MP4-27 - GP. VALENCIA

Add Comment
Per il Gp di Valencia, la McLaren non ha portato tantissime novità come stanno facendo Red Bull e Ferrari. I tecnici di Woking sembrano aver perso il filo dello sviluppo della Mp4-27. Il progetto si è dimostrato ottimo fin da subito ma gli ingegneri non sono riusciti a migliorarlo costantemente tanto che lo sviluppo della monoposto sembra "plafonato".
L'unica modifica di rilievo che abbiano notato sulla M4-27 è la sospensione posteriore con degli attacchi modificati per adattare nel migliore dei modi la monoposto alle delicatissime gomme Pirelli. Tale sospensione ha un diverso attacco del braccio anteriore del triangolo superiore.

Questa novità è stata testata con successo da Lewis Hamilton durante le prove libere di Venerdì ed è poi stata montata anche sulla monoposto di Button per le prove del Sabato e la gara della Domenica.
Sono, inoltre, continuati gli esperimenti sulle prese d'aria dei freni (vedi foto in basso)