FUNOANALISITECNICA : Blancpain GT F1ANALISITECNICA
F1Analisitecnica fa parte del network di
Visualizzazione post con etichetta Blancpain GT. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Blancpain GT. Mostra tutti i post

Blancpain GT | Endurance Cup: anteprima della 1000 km del Paul Ricard


Terzo appuntamento stagionale dell'Endurance Cup con la 1000 km del Paul Ricard. Ci eravamo lasciati più di un mese fa con la gara di Silverstone che ha visto il primo trionfo stagionale della Mercedes AMG GT3 del HTP Motorsport, senza dimenticare il grande tempo fatto da Mirko Bortolotti con la Lamborghini con la quale ha ottenuto la Pole Position. Ricordiamo che la Mercedes vinse anche nella classe Pro-Am Cup con il Black Falcon, il team fresco vincitore della 24 Ore del Nurburgring, quasi un mese fa.

In occasione della gara a Le Castellet, in Ferrari AF Corse (nell'equipaggio #53) al posto di Giancarlo Fisichella ci sarà Olivier Beretta, che dividerà il volante con Lorenzo Bontempelli e Motoaki Ishikawa. Il pilota monegasco nonchè ufficiale Ferrari, come da programma, coprirà sia questa gara sia l'ultima stagionale del Nurburgring, in programma il prossimo 18 settembre. Naturalmente per la 24 Ore di Spa di sabato 30 e domenica 31 luglio, saranno richiesti tutti e quattro i piloti, quindi Giancarlo Fisichella tornerà alla guida della 488 GT3.

Saranno previste in totale 57 vetture (entry list).

Orari e programmazione del weekend
  • Venerdì 24 giugno
    Bronze test | 10:00 - 11:00
    Prove libere | 14:10 - 15:40
    Pre-qualifiche | 17:05 - 18:35
  • Sabato 25 giugno
    Qualifiche | 09:45 - 10:45
    Gara | 18:00
Prove, qualifiche e gara visibili sul canale YouTube ufficiale del campionato (live streaming)

Blancpain GT | Endurance Cup: anteprima della 3 Ore di Silverstone


Dopo la prima gara della stagione a Monza, l'Endurance Cup del Blancpain GT Series torna sul circuito britannico di Silverstone per un'altro ed emozionante weekend. Sarà la continuazione della sfida proposta nella prima gara tra la McLaren (Garage 59) e Mercedes (HTP Motorsport), arrivate rispettivamente prima e seconda per pochi decimi al traguardo, con il podio della Bentley. Si spera anche in un riscatto di Audi, Ferrari e Lamborghini (Pro-Cup), sottotono a Monza a causa di ritiri e continui problemi nel corso della gara. Nella classe Pro Am si riparte dal podio monopolizzato dalle Ferrari con i team Kessel Racing, AF Corse e Black Pearl Racing, quest'ultimo ha condotto la testa della gara di Monza per diversi giri, tenendo a bada soprattutto le vetture della classe Pro-Cup.

In totale ci saranno 54 vetture in griglia (entry list), un numero che s'avvicina alle iscrizioni di Monza (57). Gli eventi di contorno, invece, saranno: Lamborghini Blancpain Super Trofeo, Formula Renault 2.0 NEC e Seat Leon Eurocap.


Gli orari del weekend

Sabato 14 maggio:
Bronze Test | 10:00 - 11:00
Prove Libere | 11:55 - 13:25
Pre-Qualifiche | 17:30 - 19:00

Domenica 15 maggio:
Qualifiche | 10:00 - 11:00
Gara | 16:00

Prove, qualifiche e gara visibili sul canale YouTube del campionato (live streaming).

JAGUAR: PROGRAMMA GT ALLE PORTE?


Certamente non si tratta della prima volta riguardo la medesima notizia. Recentemente si parlava di una possibile instaurazione di un nuovo reparto corse e, assieme alla Lister Cars - già protagonista anni fa per la produzione di alcune varianti dei modelli Jaguar - pare che la casa britannica sia al lavoro sulla F-Type GT3 che sarà presentata, probabilmente, entro la fine del 2016 con il debutto fissato per il prossimo anno. Dove? Ancora non è chiaro, ma probabilmente nel Blancpain GT Series ed in qualche altra serie che vede l'ammissione delle vetture GT3, come il British GT.

Il team che sarà coinvolto è il Browns Lane Racing, già menzionato nei mesi scorsi. Sul sito web di quest'ultimo compare la scritta: "Bring Back The Cat" sottoforma di hashtag.


A proposito di competizioni, il Gruppo Jaguar Land Rover - nel dicembre scorso - ha annunciato il proprio impegno in Formula E a partire dalla stagione 2016/2017, in quello che sarà il programma ufficiale della casa. Probabilmente dopo la presentazione dell'omonimo programma, numerose argomentazioni usciranno allo scoperto, tra cui il programma GT.

Foto: Render James Gibson Photography
Attualmente la Jaguar non è impegnata in nessuna competizione, ne in modo ufficiale ne in modo semiufficiale. La XKR che corre nel Blancpain dal 2012 è curata e gestita dal team svizzero Emil Frey Racing, che ha sviluppato personalmente la vettura - godendo anche di ampie concessioni regolamentari - e portata in pista senza alcun tipo di supporto finanziario della casa madre, eseguendo semplicemente un lavoro degno d'ammirazione.


Rimanendo in ottica Jaguar GT, la storia del marchio presenta delle partecipazioni scarne e non continuative. La XJ220 GT1 - dotata del 3.5 turbo V6 sviluppato dal Tom Walkinshaw Racing - partecipò a Le Mans in classe GT nel 1993 - con la vittoria di classe poi revocata per la mancanza dei catalizzatori - e 1995 - in quest'ultimo anno anche nel BPR Global GT Series - motorizzando anche la Lister Storm GT1.


Nella defunta American Le Mans Series, nelle stagioni 2010 - inclusa la 24 Ore di Le Mans dello stesso anno - e 2011, il Rocketsports Racing fece correre la XKR in classe GT - classe GT2  a Le Mans - che rispondeva ai regolamenti di tale classe - GT2 - con risultati di poco spessore.

BLANCPAIN GT | ENDURANCE CUP, MONZA: LA GALLERY FOTOGRAFICA DEL VENERDI'

Qualche immagine proveniente dal paddock di Monza, fornita dagli amici Daniele Pirovano e Stefano Ciabattoni di Monza Motorsport.

Ricordiamo che, come serie di contorno, ci saranno la GT4 European Series, Lamborghini Blancpain Super Trofeo e Formula Renault 2.0 NEC. L'accesso all'Autodromo nella giornata di oggi, sarà completamente gratuito, anche accesso paddock.






BLANCPAIN GT | MONZA: LA GALLERY DEL GIOVEDI'

Tutta la gallery fotografica del Blancpain GT Series Endurance Cup della giornata odierna ad opera di Stefano Ciabattoni e Daniele Pirovano di Monza Motorsport (sito web e pagina Fb).










BLANCPAIN GT | ANTEPRIMA DELLA 3 ORE DI MONZA


Si aprirà a Monza la prima gara stagionale dell'Endurance Cup targata Blancpain GT Series - fino allo scorso anno era chiamato Blancpain Endurance Series - e suddivisa in cinque eventi, con quello principale che sarà la 24 Ore di Spa, fissata per sabato 30 e domenica 31 luglio.

Sarà la sesta stagione del campionato che vedrà la partecipazione di vetture GT3. Saranno sempre tre le classi: Pro-Cup, Pro-Am Cup e Am Cup. La durata delle gare, ad eccezione del Paul Ricard - 1000 km - e Spa - 24 ore - per Monza, Silverstone e Nurburgring sarà di 3 ore. Come gare di contorno, invece, ci sarà: GT4 European Series, Lamborghini Blancpain Super Trofeo e Formula Renault 2.0 NEC.

Al via ci saranno in totale 57 vetture: entry list


Orari

Sabato 23 aprile:

Prove Libere | 11:00 - 12:30
Pre-Qualifiche | 16:25 - 17:55


Domenica 24 aprile:
Qualifiche | 09:00 - 10:00
Gara | 15:00


Qualifiche e gara visibili in live streaming sul canale YouTube del campionato.

ANALISI FERRARI 488 GTE E GT3

Foto: Alex Galli (Ferrari 488 GTE e GT3)

L'attesa è finita, le Ferrari 488 GTE e GT3 sono state presentate al Mugello in occasione delle Finali Mondiali Ferrari, facendo emergere le prime novità tecniche a riguardo.

Come già detto e stradetto, le due vetture sono praticamente gemelle (la GT3 si potrà convertire a GTE tramite un kit aerodinamico apposito), a prima vista risulta davvero difficile riconoscerle, se non si prestano particolari attenzioni ai vari dettagli.

Vettura costruita dalla Michelotto Automobili di Padova, monta un motore 4.0 V8 biturbo da 500 CV (488 GTE), mentre 550 CV (488 GT3), con il nuovo cambio trasversale XTrack. Ritorna dunque il motore sovralimentato, a tal proposito sono stati elaborati diversi studi a riguardo, con una grande rivoluzione a livello aerodinamico.

Foto: Alex Galli (Ferrari 488 GTE)

Sia sulla GTE che sulla GT3, è presente uno splitter dalle notevoli dimensioni, rialzato nella parte centrale per convogliare i flussi nel diffusore posteriore. Ai suoi lati compaiono dei flap per incanalizzare al meglio i flussi. Sul tettuccio della GTE compare una finestrella, la quale ha il compito di permettere la fuoriuscita del pilota in caso di portiera bloccata. Tale soluzione è obbligatoria, come da regolamento, su tutte le GTE, mentre nella GT3, per ora, è solo facoltativaRicordiamo che, tale soluzione, è stata introdotta sulla BMW M6 GT3 e sulla Callaway Corvette C7 GT3.R.

Foto: Gilberto Scola (Ferrari 488 GTE)

Il 
diffusore posteriore è frutto dei nuovi regolamenti e mostra numerosi deviatori di flusso con la novità, stile Porsche 911 GT3 R, dei due flap per parte dietro agli pneumatici posteriori. Ala posteriore che ricorda la 458 Italia GT3, ma sulla 488 risulta pìù larga e identica sia sulla 488 GTE che sulla GT3, rialzabile con le incidenze modificabili a seconda del carico aerodinamico che si vuole utilizzare. Gli scarichi sono stati separati e posizionati in modo che possano soffiare sul diffusore, ricordiamo che sulla 458 erano uniti.

Foto: Alex Galli (Ferrari 488 GT3)



Un'altra sostanziale differenza è la presenza delle feritoie sui passaruota della GT3 oltre agli slot dietro alla ruote anteriori i quali hanno il compito di ridurre le turbolenze generate dal rotolamento dello pneumatico. Quest'ultime due soluzioni rimangono assenti sulla GTE, in quanto vietate dal regolamento.


Per quanto riguarda invece i debutti in gara, la 488 GTE debutterà il 30-31 gennaio alla 24 Ore di Daytona. L'omonima vettura sarà utilizzata soltanto da AF Corse (WEC e Le Mans) e Risi Competizione (IMSA WeatherTech Sportscar). Ancora nessuna ufficialità circa il debutto della 488 GT3.

LE NUOVE FERRARI 488 GTE E GT3 SVELATE AL MUGELLO

Foto: Gilberto Scola

Dopo diversi mesi di test in gran segreto e foto con livrea camuffata, finalmente si mostrano in occasione delle Finali Mondiali Ferrari le nuove Ferrari 488 GTE e GT3. Le vetture andranno a rimpiazzare ovviamente le 458 nelle due configurazioni. Alla presentazione c'erano tutti i piloti ufficiali (Gianmaria Bruni, Toni Vilander, Davide Rigon, James Calado, Andrea Bertolini, Olivier Beretta e Giancarlo Fisichella) e gli uomini coinvolti nel programma endurance di Ferrari Corse Clienti, tra cui il responsabile, Antonello Coletta.

Per distinguere le due tipologie di vetture, si può notare come alla GTE hanno applicato la livrea ufficiale con la quale correrà AF Corse il prossimo anno nel WEC e Le Mans, mentre per la versione GT3 è stata utilizzata la classica livrea colore rosso. Vetture pressochè simili, come dicevamo anche nei giorni scorsi, ad occhio si notano le feritoie sui passaruota nella 488 GT3, vietati invece sulla 488 GTE per via regolamentare. Da sottolineare lo splendido lavoro eseguito dalla Michelotto, ricordando inoltre che la vettura monta un 4.0 V8 biturbo.

Foto: Gilberto Scola

Nelle prossime ore seguirà un articolo d'analisi ed approfondimento con tutti i dettagli presenti su entrambe le vetture.

LE FERRARI 488 GTE E GT3 SARANNO PRESENTATE AL MUGELLO

© Ferrari
Le Finali Ferrari (in programma il 5-6-7-8 novembre al Mugello) sono state scelte come teatro per la presentazione delle nuove 488 GTE e GT3, esattamente come un anno fa, quando a Abu Dhabi presentarono la nuova FXX K, destinata al programma Ferrari Corse Clienti, per la precisazione al XX Programmes. Il medesimo modello è costruito su base della 488 GTB , il quale vedrà il ritorno del turbo dopo vent'anni (con la storica e gloriosa F40), ed assemblato dalla Michelotto Automobili di Padova (storico partner Ferrari). Saranno poche le differenze che distingueranno le due vetture, rispetto alle 458 GTE e GT3 dove, su quest'ultime, sono abissali.



La 488 GTE debutterà, sotto la gestione di Risi Competizione, già a gennaio (30-31) a Daytona per la 24 Ore, gara valevole per l'IMSA WeaterTech Sportscar e potrebbe presenziare ai test collettivi del 17 e 18 novembre per poi essere a quelli ufficiali del 8-9-10 gennaio, sempre in quel di Daytona. Oltre all'IMSA il suo impiego sarà nel WEC sempre tramite AF Corse, in classe GTE Pro ed ovviamente anche a Le Mans.

La 488 GT3 potrebbe debuttare alla 12 Ore di Sebring del 19 marzo, nella medesima classe dell'IMSA, oltre che ad una possibile presenza nel Blancpain Endurance Series e forse anche Sprint Series, con il Rinaldi Racing e AF Corse. Tante le curiosità relative ad una sua partecipazione alla 24 Ore del Nurburgring ed alla 24 Ore di Spa (in quest'ultima si spera di vederla in classe Pro Cup). Attendiamo conferme, magari già dal weekend del Mugello, anche per altre partecipazioni ad altri campionati, magari per la 12 Ore di Bathurst a febbraio.

GT VARI: Il MARC VDS lascia l'attività delle quattro ruote


Attraverso un comunicato ufficiale, il Marc VDS Racing Team comunica di aver terminato le proprie attività a quattro ruote. L'ultima gara che verrà corsa dal team sarà nell'ultimo appuntamento del campionato European Le Mans Series, il prossimo 18 ottobre.

Negli anni, il team belga, si è guadagnato la enorme stima di BMW correndo in modo semiufficiale con i piloti ufficiali della casa di Monaco di Baviera. L'inizio del lungo cammino insieme alla casa dell'elica è datato 2011, quando iniziò a correre con la nuova, ai tempi, Z4 GT3; nel Blancpain Endurance Series, vinse nel 2013 la classe Pro Cup e nello stesso anno conquistò anche il secondo posto nella 24 Ore del Nurburgring, replicato tra l'altro in questo 2015. Il successo più importante è stato conquistato quest'anno con la vittoria alla 24 Ore di Spa, portando la BMW al successo dopo ben 17 anni: al volante i piloti Lucas Luhr, Markus Palttala e Nick Catsburg.





Il podio della 24 Ore di Spa 2015, il Marc VDS riporta al successo la BMW con Catsburg, Luhr e Palttala.

Non solo BMW: il Marc VDS, nel 2009 approdò nel FIA GT in classe GT1 e vi rimase fino al 2011 quando poi andò a correre nel Blancpain. Nel 2010 venne corse anche la 8 Ore del Paul Ricard (Le Mans Series) e la 24 Ore di Le Mans, sempre in classe GT1 con la Ford.




La Ford GT GT1 con cui il team corse nel 2009 nel FIA GT e dal 2010 al 2011 nel FIA GT1, oltre alla gara al Paul Ricard della Le Mans Series ed alla 24 Ore di Le Mans nel 2010. 

Nel 2011, assieme al Kronos Racing, corse con una Lola-Aston Martin in classe LMP1. Al volante c'erano Vanina Ickx, Maxime Martin e Bas Leinders, con quest'ultimo, che fino a luglio di quest'anno, fu il team principal del team belga.


La Lola-Aston Martin LMP1 con la quale corsero la 24 Ore di Le Mans nel 2011, assieme al team Kronos. 

Finisce un'era importante nel mondo automobilistico e soprattutto nel mondo delle gare di durata, visto che se ne va un team che ha saputo farsi valere, diventando una delle più grandi garanzie per BMW Motorsport.

Come già detto prima, il team farà la sua ultima apparizione con una vettura GT, la BMW Z4 GTE, il prossimo 18 ottobre nella 4 Ore dell'Estoril dell'European Le Mans Series, andando a chiudere un ciclo in parte vincente della Z4 GTE che tra le altre cose ha già chiuso ai battenti in Nord America nello scorso weekend, con la Petit Le Mans.

La Z4 GTE dell'ELMS con la quale il team farà la sua ultima apparizione, oltre che della vettura stessa.

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.