GP SPAGNA - FERRARI SF71H: modificato il diffusore nella zona esterna

La Ferrari, dopo alcuni test comparativi, sembra aver "promosso" gli sviluppi portati in pista per questo Gp di Spagna. Oltre al nuovo fondo e alla modifica nella zona centrale del diffusore ci sono stati anche dei piccoli affinamenti nella zona esterna che era già stata rivista nel Gp inaugurale di Melbourne. 

Foto Octane

Come potete osservare dal confronto in basso è stato leggermente modificato il diffusore nella zona evidenziata con la freccia verde. Sono stati leggermente modificati gli endplate dell'ala posteriore e le prese di raffreddamento dei freni posteriori che, da diversi anni, sono diventate dei veri e propri profili aerodinamici. 



Tutte modifiche utili a migliorare l'efficienza aerodinamica e per generare maggior downforce. Per riuscirci è fondamentale aumentare il rapporto di espansione del diffusore ossia lavorare sul rapporto tra la sezione trasversale del diffusore e quella del fondo vettura. Per far ciò è cruciale riuscire ad espandere lateralmente il diffusore senza causare la separazione del flusso. Il problema dei vari progettisti è che man mano si cerca di espandere il flusso lateralmente, più ci si avvicina alla scia dello pneumatico posteriore, una zona di bassa pressione ad altissima turbolenza quindi con tanta dissipazione di energia che spesso genera separazione.



Per espandere lateralmente il diffusore senza far interagire tale flusso con la scia turbolenta degli pneumatici posteriori, i vari Team vanno quindi a staccare dei vortici dalle parti esterne del diffusore per "spingere" il più lontano possibile dal diffusore la scia della ruota. Questo permette sicuramente di aumentare il rapporto di espansione del diffusore senza provocare la separazione del flusso che causerebbe una duplice conseguenza: deleteria perdita di carico aerodinamico e conseguente aumento di resistenza all'avanzamento sul posteriore della vettura.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »