GP CINA – QUALIFICHE: Analisi secondo Pirelli

VETTEL CONQUISTA LA POLE POSITION SU ULTRASOFT. 

PREVISTE IN GARA CONDIZIONI PIU’ CALDE RISPETTO A OGGI 

LA STRATEGIA E’ STATA FONDAMENTALE IN QUALIFICA: I PILOTI FERRARI E MERCEDES PARTIRANNO CON PNEUMATICI SOFT 

DIVERSE STRATEGIE POSSIBILI PER LA GARA, CON TUTTE E TRE LE MESCOLE SELEZIONATE 


Sebastian Vettel ha conquistato la pole position del Gran Premio di Cina, grazie al tempo di 1m31.015s ottenuto con P Zero Purple ultrasoft che vale il nuovo record assoluto del circuito di Shanghai. Le condizioni meteo oggi erano più fresche rispetto a ieri, con 14° ambiente e 15° asfalto. I piloti della Williams e Kevin Magnussen (Haas) sono stati gli unici a scegliere pneumatici soft nel Q1, mentre tutti gli altri hanno optato per gli ultrasoft. Il momento saliente della qualifica è stato nel Q2, quando i piloti Mercedes e Ferrari hanno scelto strategicamente di usare i P Zero Yellow soft e partiranno quindi con questa mescola. Nel Q3 sono stati usati solo pneumatici ultrasoft, con la pole position che si è decisa proprio all'ultimo giro disponibile.


MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACING
 “Le temperature più basse rispetto a ieri hanno sicuramente aiutato la ultrasoft, una mescola che favorisce temperature piu basse. Tuttavia la situazione potrebbe cambiare nuovamente, visto che domani si prevedono condizioni più calde. La qualifica è stata un po’ più difficile del previsto, visto che la pioggia di ieri ha pulito la pista lasciando un’aderenza minima. Di conseguenza i piloti oggi hanno dovuto prestare particolare attenzione all’entrata in temperatura della gomma. Nonostante ciò, Vettel ha ottenuto il nuovo record del circuito. Lavoro extra per Red Bull che è riuscita a sostituire in tempo il motore di Daniel Ricciardo per poi prendere parte alle qualifiche. Il Q2 si è rivelato cruciale per la strategia: domani entrambi i piloti Mercedes e Ferrari partiranno infatti con pneumatici soft. Proprio dal punto di vista della tattica, in gara sono possibili molte strategie, comprese quelle a una sosta. Grazie a questa selezione, tutte e tre le mescole possono giocare un ruolo fondamentale in gara”.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »