GP BAKU - TECNICA: la FIA interviene e vieta il soffiaggio sul posteriore della SF71H tramite gli scarichi?

La Federazione Internazionale, pochissimi giorni fa, ha inviato una nota a tutti team con lo scopo di rispondere a molte domande inviate dai vari Team per quanto riguarda il soffiaggio del posteriore delle attuali vetture di Formula 1 tramite i gas di scarico . 

Tale nota si è resa necessaria soprattutto dopo i rumors usciti nel post Gran Premio del Bahrain che vedrebbero, secondo alcuni Team, la Ferrari soffiare aria calda sul posteriore della SF71H tramite gli scarichi della Power Unit italiana in versione 2018

Soffiaggi tramite gli scarichi che avevano già creato grandi discussioni durante i test invernali quando la Renault, sfruttando l'articolo 5.8.4, è scesa in pista con il terminale di scarico installato all'altezza massima consentita di 550 millimetri (punto B dell'articolo) sopra il piano di riferimento e con una inclinazione al massimo dei gradi permessi ossia 5° (punto A dell'articolo). 


E' ben evidente dall'immagine confronto tra la RS18 e la W09 come i gas di scarico in uscita dalla vettura francese vadano a puntare il dorso dell'ala posteriore. Siamo in presenza di una soluzione chiamata "ala soffiata", ossia una tecnica che consente di alimentare lo strato limite, ritardandone il distacco. Nel momento in cui si verifica il distacco dello strato limite si ha formazione di turbolenza con l'aumento della resistenza indotta generata dall'ala. La turbolenza, inoltre, rende fluttuante la generazione di carico aerodinamico che si sviluppa attorno all'ala. In poche parole, Renault potrà permettersi ali più cariche senza preoccuparsi troppo del distacco del flusso sul dorso dell'ala. Tale soluzione pensata dagli ingegneri francesi era stata reputata dalla Federazione Internazionale come conforme al regolamento tecnico con l'eccezione che non doveva esserci nessun tipo di soffiaggio ad acceleratore rilasciato. 

La Fia, viste le numerose richieste di chiarimento ricevute in queste ultime settimane da parte dei team, ultima quella da parte di Mercedes nel post Gran Premio del Bahrain , ha deciso di rilasciare una Direttiva Tecnica di chiarimento vietando espressamente ai motoristi di utilizzare delle apposite mappature del motore per aumentare il flusso d'aria calda in staccata o in curva per aumentare il carico aerodinamico sul posteriore delle vetture. Siccome secondo la Fia non è semplice scrivere una regola in pochi giorni che vieti ciò, per questa stagione 2018 l'organismo di controllo controllerà caso per caso le varie mappature che i vari Team stanno utilizzando in qualifica e in gara, decidendo di conseguenza cosa è ok e cosa no per il Regolamento Tecnico.   


Discorso invece molto diverso per quanto riguarda la stagione 2019 dove la FIA ha intenzione di proporre delle importanti modifiche sul posizionamento dei terminali di scarico per evitare che questo generi dei soffiaggi utili a migliorare l'aerodinamica posteriore delle vettura. Le modifiche alla posizione di scarico per la stagione 2019 sono già state discusse dalla FIA e dalle squadre del Gruppo di lavoro tecnico, ma, per ora, non è stato trovato alcun accordo.


Autori: @spontonc & @smilextech

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »

4 commenti

Write commenti
24 aprile 2018 13:46 delete

Ma io non capisco.. la Mercedes usa l'olio come combustibile per 3 anni e nessuno le dice niente, ma come la Ferrari fa qualcosa di appena appena in "zona grigia" la federazione corre a controllare e a vietare? Tra l'altro guarda caso l'olio è stato messo al bando non appena si sono accorti che lo usava anche la Ferrari!
Come si fa a non pensar male?

Reply
avatar
24 aprile 2018 14:49 delete

Da quello che ho capito la soluzione Ferrari è border-line, in quanto non utilizza mappature motore particolari, ma un pulsante specifico premuto dai piloti quando "necessario". Resta appunto da capire se è entro od oltre la zona grigia...

Reply
avatar
24 aprile 2018 19:31 delete

La Renault lo utilizza dall'inverno e la FIA non apre bocca, nel momento in cui ci sono in giro voci che sia la Ferrari ad utilizzarlo allora lo vieta entro pochi giorni.

Reply
avatar
25 aprile 2018 13:05 delete

la cosa è nata su richiesta di chiarimento mercedes e riguarda la renault, non la ferrari

Reply
avatar