GP BAKU - MERCEDES e TORO ROSSO con l'ala posteriore a "cucchiaio"

Il fine settimana del Gp di Baku sta entrando nel vivo ed oggi, giorno di verifiche tecniche, si stanno iniziando a vedere alcune soluzioni che i team hanno portato in pista per adattare le vetture alle caratteristiche del tracciato. 

Come vi abbiamo raccontato nel video Youtube inserito sul canale FUNOANALISITECNICA (Clicca qui per vedere il video), la pista di Baku richiede un assetto aerodinamico di compromesso per essere veloce nel tratto guidato senza compromettere la velocità di punta che è fondamentale nel rettilineo di 2 km presente nel terzo settore. Proprio per questo motivo, alcuni team, hanno portato in pista delle ali posteriori da medio carico con la forma a "cucchiaio". Una soluzione che avevamo già visto nella passata stagione e che, nel recente Gp di Cina, era stata provata durante le prove libere sia da Mercedes che da Ferrari. 

Aspettando di vedere la soluzione che verrà montata sulla Ferrari SF71H, nella giornata odierna, si sono viste le ali portate in pista da Mercedes e da Toro Rosso. 

Come potete osservare dalle immagini in basso, il profilo principale dell'ala ha una forma a cucchiaio per concentrare il carico nella zona centrale scaricandone la zona esterna. Questa versione di ala, solitamente, viene utilizzata sui circuiti in cui bisogna “contenere” la resistenza all'avanzamento e grazie alla forma del profilo principale permette di caricare maggiormente la parte centrale dell'ala, andando a scaricare invece le parti esterne che sono generatrici di deleteri vortici di estremità e quindi di quel deleterio aumento della resistenza (drag) all’avanzamento.

Mercedes W09 - Foto @AlbertFabrega



















Sugli endplate le soffiature delle ali posteriori di Mercedes e Toro Rosso sono completamente aperte rispetto al bordo d'ingresso per cercare di alleviare la pressione e quindi lo strato limite sulle derive verticali favorendo allo stesso tempo una maggior accelerazione del flusso sul dorso del flap mobile (zona esterna).

Toro Rosso STR13 - Foto @AlbertFabrega

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »